6 Maggio 2022
16:17

A 73 anni Felipe Scolari assume un doppio incarico: sarà allenatore e direttore tecnico

Dopo vent’anni dalla Coppa del Mondo vinta guidando il Brasile di Ronaldo e a 73 anni, Felipe Scolari è tornato ad allenare: lo ha fatto accettando la proposta dell’Athletico Paranaense.
A cura di Alessio Pediglieri

A 73 anni, Luis Felipe Scolari non lascia il calcio e rilancia la sua sfida in panchina: il tecnico brasiliano ha abbracciato la causa dell'Athletico Paranaense, attualmente in fondo alla classifica del Brasilerao e in difficoltà. La scelta è stata immediata e l'accordo totale: "Felipao" ricoprirà al momento due ruoli, quello di Direttore Tecnico e di allenatore. Poi, quando si definirà chi siederà in panchina lascerà spazio per mettere a disposizione la propria infinita esperienza, alla società dove debutterà sabato prossimo contro il Ceara.

L'annuncio è arrivato nelle scorse ore dopo le ultime deludenti prestazioni della squadra e da alcuni giorni sta già seguendo gli allenamenti della prima squadra. Grande entusiasmo tra i tifosi che hanno visto un inizio di stagione pessimo con una sconfitta e tre pareggi nelle prime quattro giornate, con la squadra al momento quintultima. L'arrivo di Scolari è garanzia di qualità e serietà che metterà a disposizione insieme ai suoi due storici collaboratori che si è portato dietro in questa nuova avventura: Carlos Pracidelli e Paulo Turra.

Scolari ha sostituito Fabio Carille ed è stata la prima scelta dell'Athtletico che lo aveva già contattato ad inizio anno, visto che non aveva alcun contratto dopo aver salutato il Gremio nel 2021. Un disoccupato di lusso che stava svernando in Portogallo lontano da ogni realtà di calcio giocato. Poi, l'idea e la proposta del presidente della società carioca, Mario Celso Petraglia: subito accettata. Fino a quel momento Scolari aveva rifiutato qualsiasi altra avance. Nel 2022 Scolari è stato cercato da squadre sudamericane e africane e da un club spagnolo ma tutto non si era concretizzato. Il fatto che abbia da sempre un buon rapporto con l'amministratore delegato di Football Business, Alexandre Mattos, e con il presidente del club ha fatto cadere anche le ultime remore.

Dopotutto, a 73 anni non è facile rimettersi in gioco in modo totale, con l'intenzione di dare il massimo e permettere all'Athtelico di risalire da subito la china e fare una stagione importante. 40 anni di carriera che ha raggiunto il culmine nel 2002, quando ha guidato il Brasile del Fenomeno Ronaldo alla gloria della Coppa del Mondo nel torneo in Giappone e Corea del Sud. Ha anche avuto incarichi alla guida della nazionale del Portogallo e nei principali club in giro per il mondo dal Guangzhou Evergrande in Cina, al Chelsea in Premier e il Palmeiras, in Brasile.

Verona nel caos, Bocchetti non può più essere l'allenatore:
Verona nel caos, Bocchetti non può più essere l'allenatore: "Dervishi risulta essere il tecnico"
L'ex ferrarista Patrick Tambay è morto a 73 anni: la Formula 1 piange il pilota gentiluomo
L'ex ferrarista Patrick Tambay è morto a 73 anni: la Formula 1 piange il pilota gentiluomo
L'Inghilterra parte forte ai Mondiali, Iran travolto: nel 6-2 doppiette di Saka e Taremi
L'Inghilterra parte forte ai Mondiali, Iran travolto: nel 6-2 doppiette di Saka e Taremi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni