21 Novembre 2021
12:32

Tifoso dei Sacramento Kings vomita in campo, match interrotto: curioso fuori programma in NBA

Scena grottesca nella notte NBA: a Sacramento la sfida tra i padroni di casa e i Jazz è stata sospesa per 20 minuti a causa di un tifoso leggermente su di giri.
A cura di Luca Mazzella

Che i Sacramento Kings, attualmente dodicesimi nella Western Conference con un record di 6-11, in striscia aperta di 3 sconfitte consecutive e con 7 insuccessi nelle ultime 10 partite, non siano la squadra più bella da vedere in NBA, è un fatto noto e ormai tristemente consuetudinario da diversi anni a questa parte. La franchigia californiana manca ormai da 15 stagioni i Playoffs e, delusione dopo delusione, sembra aver disgustato i suoi tifosi al punto da…farli vomitare. E non nel senso figurato, ma proprio letteralmente. Come avvenuto nella notte, in occasione della sfida tra i Kings e gli Utah Jazz, ovviamente poi persa 123-105 dai padroni di casa dopo un pessimo ultimo quarto chiuso da Donovan Mitchell e soci sul 39-25. Il tutto a favore di telecamere e regalando un momento che in tanti anni di NBA non si era probabilmente mai visto, nell'imbarazzo generale di tutta l'arena.

Partita sospesa

Il tifoso che si è preso la copertina della notta NBA, seduto proprio nel parterre del Golden 1 Center praticamente sulla stessa linea di telecronisti e ufficiali di campo e palesemente ubriaco, ha praticamente iniziato a vomitare sul parquet costringendo gli arbitri a fermare la partita per consentire agli addetti di ripulire la scena del misfatti. Una buona occasione per l'NBA per trasmettere, nel frattempo, una serie di linee guida sul consumo dell'alcool durante le partite sulle note di "Help" dei Beatles, anche per non mostrare nei dettagli quanto successo.

"Vomitava e sorrideva allo stesso tempo"

Una scena folle, mai vista prima e che sta tristemente facendo il giro del mondo sui social. La partita in totale è rimasta sospesa per quasi 20 minuti, con i giocatori di Utah e Sacramento fermi, molti con le mani a coprire il volto o a turare il naso, nell’osservare il tifoso letteralmente immobile al suo posto durante le operazioni di pulizia, e poi portato via dalla security. Rudy Gobert a fine partita ha descritto nel migliore dei modi la bizzarra scena: “L’ho guardato per pochi secondi: vomitava e sorrideva allo stesso tempo

Bannato per sempre dall'arena?

L'NBA non ha mai risparmiato punizioni esemplari e fortemente simboliche in episodi che coinvolgono tifosi e giocatori, tra spintoni, parole di troppo, offese di vario tipo. In questo caso siamo davanti a qualcosa di così inedito però che prevedere cosa decideranno di fare i Sacramento Kings è impresa ardua, anche perché di fatto che i fan siano intrattenuti per ore e ore all'interno delle arene a suon di alcool e cibo deve pur far prevedere, di tanto in tanto, episodi spiacevoli come questo. Nonostante questo c'è però chi nelle ultime sta già paventando il ban a vita del tifoso in questione, che pagherebbe quindi a carissimo prezzo la sbornia con cui stava probabilmente provando a dimenticare lo spettacolo offerto dai Kings in partita e più in generale negli ultimi anni.

Vertonghen come Messi: non riesce a trattenersi e vomita in campo durante Porto-Benfica
Vertonghen come Messi: non riesce a trattenersi e vomita in campo durante Porto-Benfica
Opelka bombardato da un uccello: "Non posso giocare con la me**a in testa"
Opelka bombardato da un uccello: "Non posso giocare con la me**a in testa"
Lukaku messo fuori squadra dal Chelsea: Tuchel lo lascia a casa per il match contro il Liverpool
Lukaku messo fuori squadra dal Chelsea: Tuchel lo lascia a casa per il match contro il Liverpool
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni