Nella sfida tra Milwaukee e Dallas Giannis Antetokounmpo vince il derby europeo con Luka Doncic segnando 31 punti consentendo ai Bucks di imporsi sui Mavericks. I Lakers di LeBron James travolgono i New Orleans Pelicans dopo esser stati sotto di 15 punti. Quinta vittoria consecutiva per i Boston Celtics dopo la settimana di stop per le positività al Covid-19 in squadra.

Nel match più atteso della notte NBA tra Milwaukee Bucks e Dallas Maverick che metteva di fronte i due migliori giocatori europei della Lega ad avere la meglio dunque è il greco Giannis Antetokounmpo che, nonostante un orribile 1 su 10 ai liberi, piazza 31 punti permettendo ai suoi di battere la compagine decimata dal coronavirus (cinque i giocatori assenti) guidata dal giovanissimo sloveno Luka Doncic che chiude comunque il match con l'ottimo score di 28 punti, 9 rimbalzi e 13 assist.

Nuova prova di forza invece per i campioni in carica dei Los Angeles Lakers che, dopo essersi trovati sotto di lunghezze a metà del secondo quarto, alzano i ritmi e rimontano travolgendo alla fine i Pelicans chiudendo col risultato finale di 112-95. Contro New Orleans gara "normale" per LeBron James, non straripante come al solito, che termina l'incontro con "soltanto" 21 punti, 8 rimbalzi e 11 assist.  Notte da dimenticare invece per l'italiano Nicolò Melli autore di una prova disastrosa chiusa senza far registrare neanche un canestro nei 21 minuti in cui è stato in campo.

Dopo la settimana lontana dal parquet a causa delle positività al Covid-19 in squadra, i Boston Celtics riprendono il loro cammino travolgendo Orlando (124-97 il punteggio finale) e conquistando così la quinta vittoria consecutiva nonostante una rosa a disposizione ridotta soltanto a 12 giocatori. Negli altri match della notte i Clippers travolgono Sacramento, Utah ha la meglio su Atlanta, mentre Cleveland batte New York grazie ad una prestazione maiuscola di Andre Drummond (33 punti e 23 rimbalzi) che sigla la sua 43a gara da 20+20 e supera la leggenda Olajuwon al terzo posto di questa speciale classifica. Infine sconfitta assurda per Chicago a Oklahoma City, con i Bulls in vantaggio di 10 punti a meno di due minuti dalla fine che si fanno rimontare e poi addirittura battere nell'overtime. Rinviate invece le gare Detroit-Washington, Phoenix-Golden e Minnesota-Memphis, quest'ultima a causa della positività al Covid-19 di Karl-Anthony Towns che ha fatto scattare i tracciamenti all'interno dei Timberwolves costringendo così la Lega a rinviare il match a poche ore dalla palla a due.

NBA, i risultati del 16 gennaio 2021

MILWAUKEE BUCKS-DALLAS MAVERICKS 112-109

LOS ANGELES LAKERS-NEW ORLEANS PELICANS 112-95

SACRAMENTO KINGS-L.A. CLIPPERS 100-138

BOSTON CELTICS-ORLANDO MAGIC 124-97

CLEVELAND CAVALIERS-NEW YORK KNICKS 106-103

OKLAHOMA CITY THUNDER-CHICAGO BULLS 127-125 OT

UTAH JAZZ-ATLANTA HAWKS 116-92