282 CONDIVISIONI
7 Dicembre 2022
19:29

Il Qatar non vuole fermarsi ai Mondiali: ora punta a ospitare anche le Olimpiadi 2036

Il Qatar guarda già al futuro e dopo i Mondiali di calcio 2022 punta a organizzare un altro grande evento: le Olimpiadi 2036. Un obiettivo che si sono prefissati a Doha e che sarebbe un’autentica ciliegina sulla torta.
A cura di Fabrizio Rinelli
282 CONDIVISIONI

I Mondiali 2022 in Qatar sono giunti ai quarti di finale che prenderanno il via a breve dopo i primi due giorni di pausa previsti da calendario nel programma del torneo. Ci vorrò ancora un po' quindi per capire chi si porterà a casa l'ambito trofeo e nonostante questo lo stato del Golfo sembra già essere proiettato al futuro. Secondo Reuters il Paese sarebbe fortemente determinato ad aggiudicarsi anche le Olimpiadi 2036. Dovrebbe essere presentata a breve la candidatura per poter dare il via anche a una rivoluzione nei Giochi che, così come è stato nel calcio, si svolgerebbero durante l'anno e non in estate per via delle alte temperature.

Ma questo non è detto, qualcuno parla già di una maratona costituita da un impianto di aria condizionata lungo 42 chilometri. Insomma, come si dice in questi casi: work in progress. Ma la flotta della metropolitana e degli autobus che servono attualmente gli otto stadi della Coppa del Mondo è stata un enorme successo, trasportando un gran numero di tifosi verso le sedi. Per questo ci sono buone possibilità che il CIO possa pensare davvero di dare nelle mani di Doha anche l'organizzazione di quest'altro grande evento. I leader del Qatar ritengono che i comprovati meccanismi della città supereranno qualsiasi preoccupazione globale sulle questioni relative ai diritti umani.

Le ultime Olimpiadi si sono svolte a Tokyo.
Le ultime Olimpiadi si sono svolte a Tokyo.

Ecco, questo potrebbe essere un problema ancor più grande da superare, forse la grande sfida del Qatar e del CIO. I problemi avuti durante i Mondiali possono essere un campanello d'allarme per l'organizzazione dei Giochi. Il punto a favore rispetto ad altri potenziali Paesi, a prescindere dalle tematiche sociali e politiche che saranno comunque di importanza vitale per lo svolgimento delle Olimpiadi in Qatar, è che Doha ha ora costruito la maggior parte delle sedi e delle infrastrutture di trasporto necessarie, il che significa Giochi "a basso costo". Il Qatar dovrà affrontare la concorrenza di Mumbai in India, della capitale indonesiana Jakarta e forse di Istanbul.

Il nuovo processo del CIO, introdotto prima dell'assegnazione dei Giochi del 2032 a Brisbane, vedrà nominato un "offerente preferito" anziché un voto dei 108 membri. Tra i Paesi che hanno già avanzato una proposta di interesse nell’organizzare i Giochi del 2036 ci sono appunto IndiaIndonesia e anche Corea del Sud, senza dimenticare la Germania che sta valutando se lanciare un’altra candidatura olimpica nonostante la forte opposizione interna alle Olimpiadi. Il Qatar guarda dunque verso il futuro e dopo i campionati mondiali di atletica leggera nel 2019 e i Mondiali 2022, si è già aggiudicato anche i campionati mondiali di nuoto nel gennaio 2024 e la prossima Coppa d’Asia. E a quanto pare, non finisce qui…

282 CONDIVISIONI
Stramaccioni sbarca su DAZN, nuovo ruolo in TV dopo il boom ai Mondiali in Qatar
Stramaccioni sbarca su DAZN, nuovo ruolo in TV dopo il boom ai Mondiali in Qatar
Mano pesante della FIFA per i calciatori dell'Uruguay:
Mano pesante della FIFA per i calciatori dell'Uruguay: "Dovranno svolgere servizi per la comunità"
Richarlison perde il senso della misura:
Richarlison perde il senso della misura: "Uscire col Brasile è stato peggio che perdere un familiare"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni