3.355 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
19 Gennaio 2022
13:31

Sonia Bruganelli: “Il prossimo anno non torno al GFVip, lavorerò con Paolo Bonolis e suo figlio”

In un’intervista fiume sulle pagine di Chi, Sonia Bruganelli racconta quale sarà il suo futuro dopo il GFVip. Passerà più tempo con Paolo Bonolis, diventato socio della sua società. “Noi due ci amiamo, siamo andati oltre al rapporto di marito e moglie”.
A cura di Giulia Turco
3.355 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022

Sonia Bruganelli non rinnoverà la sua presenza in studio al GFVip. Il ruolo di opinionista nel reality di Signorini le calza a pennello e la definisce un'esperienza nel complesso molto positiva: "Ho avuto la conferma che l'esperimento sociologico è davvero interessante. Sono felice di aver fatto parte di questa squadra", spiega nell'intervista di Gabriele Parpiglia sulle pagine di Chi. Per il futuro però Bruganelli ha piani ben diversi: "Ringrazio Signorini per avermi scelta. Il suo GFVip mi ha fatto crescere, mi ha aiutata ad avere maggiore consapevolezza e anche a divertirmi. Ma il prossimo anno non ci sarò".

In società con Paolo Bonolis per riunire la famiglia

Da poco Paolo Bonolis è diventato socio della Sdl, l'agenzia di scouting di Sonia Bruganelli. Dietro la scelta, il progetto di riunire la famiglia e di recuperare il tempo perduto con Stefano il figlio di Paolo Bonolis nato dal precedente matrimonio con Diane Zoeller. "Paolo si rimetterà in gioco con la sua scrittura, dietro le quinte, selezioneremo insieme i format o ne produrremo di nuovi per altri. Così riuniremo la famiglia", racconta Sonia a Chi. Sul loro rapporto ha sempre una buona parola da spendere: "Noi due ci amiamo e ci vogliamo un mare di bene. Siamo andati oltre la definizione di marito e moglie. A volte è più semplice lasciarsi quando le cose non vanno noi invece abbiamo disinnescato e siamo ripartiti".

Il lato dolce di Sonia Bruganelli dietro la maschera

C'è chi la definisce cinica e spietata, ma in realtà è una corazza che nasconde "un cuore di panna", come lo definisce lei stessa. Sonia Bruganelli non ha mai nascosto i trucchi del mestiere, quella dualità che la rende una personalità accattivante per la tv: "Mi sento Jessica Rabbit: mi disegnano così, ma ho un cuore di panna. In passato ho perso così tante volte che ho una corazza d’acciaio. Quella del personaggio cattivo è una fiaba che mi hanno appiccicato addosso, o forse l’ho creata io….", spiega. Mai vorrebbe però che il suo lato tenero restasse in ombra: "Mi piacerebbe che le persone non mi considerassero fredda. Amo far famiglia, provo a non lasciare nessuno indietro".

I rapporti con Adriana Volpe

Protagonista della querelle con la collega Volpe, Bruganelli assicura che nel rapporto con l'opinionista non ci sono margini di miglioramento. Eppure, tornando indietro farebbe tutto allo stesso modo. "Resto un’impunita, ma non mi pento di nulla. Adriana se l’è presa, ma diciamoci la verità: i rapporti tra noi sono sempre gli stessi, ovvero lontani". In quanto al triangolo Sorge-Belli-Duran, l'opinionista ha le idee chiare: "Chiedere ad Alex se tutta questa storia sia vera o falsa ormai è relativo: sono andati oltre", spiega. È convinta che Soleil abbia i suoi buoni motivi per partecipare al triangolo: "Soleil quando ha visto Delia nella casa doveva uscire, ma credo che anche lei abbia voglia di scrivere il suo copione in questo triangolo […]. Delia? Mi sembra la “cagna maledetta” della serie tv Boris: l’attrice “over carino” che non sa recitare".

3.355 CONDIVISIONI
1282 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni