664 CONDIVISIONI
19 Novembre 2022
12:42

Crozza: “In Qatar opprimono donne e gay? Con un torneo mondiale si ripulisce tutto con lo sport”

“Qualli in Qatar sono stati ribattezzati i Mondiali dello sport washing, ovvero come ripulirsi la coscienza con un pallone”, Maurizio Crozza dedica il suo monologo di apertura nell’ultima puntata di Fratelli di Crozza alla violazione dei diritti civili insabbiata dai Mondiali in Quatar.
A cura di Eleonora D'Amore
664 CONDIVISIONI

Nel monologo di apertura di Fratelli di Crozza, in onda in prima serata sul Nove e in streaming su Discovery+, Maurizio Crozza parla dei Mondiali di calcio in Qatar e apre al dibattito sullo Sportwashing. ovvero ripulirsi la coscienza con un pallone. "I diritti sono della Rai e non di DAZN quindi probabilmente riusciremo a vedere una partita per intero" tuona, ironizzando sulle costanti polemiche per la qualità del servizio di DAZN, che in più di un'occasione ha generato una vera e propria sommossa popolare tra i suoi abbonati.

"L’Italia non partecipa ai Mondiali in Qatar non perché ha perso contro la Macedonia del Nord, ma per protestare contro la violazione dei diritti civili", ha dichiarato, "Bravo Mancini, ci ha fatto vincere gli Europei perché in Europa si rispettano i diritti umani ma quando si tratta di andare in Qatar col caz*o che rinunciamo ai nostri valori".

Quelli in Qatar sono stati ribattezzati nei mondiali dello sport washing, ovvero come ripulirsi la coscienza con un pallone:

Sei un Paese con una reputazione orrenda, condanni i gay con la pena di morte, opprimi le donne, ignori i diritti civili a tal punto da costruire uno stadio con l’aria condizionata che costa la vita a 6500 lavoratori? Nessun problema, basta organizzare un torneino mondiale e ci si lava via tutto. Non esistono coscienze sporche impossibili, con sport wash pulisci i crimini anche a basse temperature.

Poi la chiusura, se possibile, ancora più sarcastica e amara: "In Occidente siamo fatti così, i nostri principi hanno sempre un prezzo e dal momento che loro hanno i soldi, un accordo lo si trova sempre. Il Qatar si compra l'Europa colpita dalla crisi economica. Noi facciamo finta di indignarci per i diritti civili, ma siamo disposti a vendergli anche l'anima".

664 CONDIVISIONI
Fedez:
Fedez: "Vedere influencer ai mondiali in Qatar mette tristezza, noi abbiamo detto no"
Hayya Hayya, testo e traduzione della canzone ufficiale dei Mondiali 2022 in Qatar
Hayya Hayya, testo e traduzione della canzone ufficiale dei Mondiali 2022 in Qatar
Mondiali in Qatar, Fiorello: “Calpestano i diritti umani tutti dovrebbero ritirarsi
Mondiali in Qatar, Fiorello: “Calpestano i diritti umani tutti dovrebbero ritirarsi"
53 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni