532 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
12 Marzo 2022
10:14

GF Vip, Signorini: “Concorrenti più stupidi che razzisti, Volpe e Bruganelli mi hanno fatto gioco”

Alfonso Signorini parla del GF VIP giunto ormai ai titoli di coda, tra polemiche e frasi fuori luogo rivela di aver voluto un’edizione spregiudicata. Poi il commento sulla sua vita privata.
A cura di Gaia Martino
532 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022

Alfonso Signorini sta per spegnere le luci della casa del Grande Fratello VIP, dopo sei lunghi mesi il reality avrà un nuovo vincitore dopo l'esordio di Tommaso Zorzi l'anno scorso. A pochi giorni dalla finale, in un'intervista a Il Corriere, ha fatto il punto della situazione, ripercorrendo i vari passaggi di questa edizione, segnata anche da critiche e polemiche scoppiate in seguito parole forti e accuse pesanti volate nella Casa, molte indirizzate alle sorelle Selassié. Poi il commento sulla sua vita privata.

Il commento di Signorini sul GF VIP 6

Il conduttore del Grande Fratello VIP ha parlato dell'edizione che sta ormai per finire, dicendo la sua sulle critiche mosse contro alcuni concorrenti che spesso hanno usato parole forti e offensive, impunite.

Non si può fare del Grande Fratello un campione di correttezza, un programma per sua natura politicamente scorretto. La diretta non si può edulcorare, né si può dare una visione della realtà diversa da quella che è.

Alfonso Signorini ha spiegato di essere stato più rigoroso nelle edizioni precedenti, a volte però esagerando come nel caso della squalifica di Fausto Leali. Per quest'anno ha così deciso di non snaturare il programma:

Nelle edizioni precedenti eravamo più rigorosi e inflessibili, ci sono stati attriti e contrasti nel gruppo di lavoro. A me ad esempio la squalifica di Fausto Leali per la N-word era sembrata esagerata e fuori luogo. Volevo un'edizione più spregiudicata come nella natura del programma.

Riguardo le critiche contro alcune frasi fuori luogo volate in casa e accuse pesanti, il conduttore del GF VIP ha ammesso che la situazione, ad un certo punto, era sfuggita di mano e si è trovato costretto ad intervenire per dare un consiglio ai Vip.

A un certo punto la situazione era sfuggita di mano e mi sono sentito in dovere di parlare a tutti e dargli un consiglio, ‘uscite piuttosto che dare il peggio di voi, vi fate del male da soli'. Alcuni concorrenti sono più stupidi che razzisti. Alcune espressioni sono state decisamente fuori luogo, le abbiamo condannate sempre con fermezza, ma sappiamo distinguere cosa veramente ingiurioso da quanto invece provocatorio, frutto di un'esasperazione o stupidità.

Katia Ricciarelli al GF VIP
Katia Ricciarelli al GF VIP

Quest'anno Signorini, ha spiegato, la sua intenzione di voler portare in scena le contraddizioni dell'essere umano. "Katia Ricciarelli dimostra che l'archetipo della nonnina di Cappuccetto Rosso non esiste, si associa l'idea della persona matura, alla quintessenza della bontà e dell'accoglienza, ma lei è tutto fuorché buona e accogliente" ha spiegato. Desiderava che Sonia Bruganelli e Adriana Volpe litigassero nel corso del GF VIP: "Continueranno a non amarsi, a me faceva gioco ed era quello che speravo ardentemente accadesse".

"La frase sull'aborto? Una battuta trasformata in caso"

 

Lo scorso novembre durante la diretta del GF VIP Signorini si è lasciato andare ad una frase che gli è costata cara, quella sull'aborto. Anche Endemol, la società che produce il reality, prese le distanze dall'affermazione. "Stavo parlando della cagna di Giucas Casella all'interno del GF VIP – ha detto a Il Corriere – Una battuta è stata estrapolata ed è diventata un caso. Anche il contesto deve essere valutato". Ha aggiunto che non si sarebbe mai permesso di esprimersi al plurale coinvolgendo anche Mediaset e Endemol.

Il contesto del GF VIP è molto cialtrone, sarebbe stato un errore se fosse stato un discorso serio in un contesto serio.

La confessione sulla sua vita privata

Alfonso Signorini ha parlato della sua vita privata, rivelando di essere profondamente omosessuale. Riguardo la supposizione di una sua ex che pensa che lui abbia dichiarato di essere gay per esigenze di copione, il conduttore ha risposto: "Avevamo rapporti che sono rimasti epici, non si è rassegnata alla mia scelta. Capisco possa essere una sconfitta dopo tante mirabilia ma è andata così, io sono profondamente omosessuale". Infine, ha raccontato le sue abitudini ed ha svelato di essere ipocondriaco:

Sono un abitudinario a livelli ossessivi, quando parto la notte da Roma per tornare a Milano mi devo sempre fermare al casello di Orte perché lì c'è energia positiva. E poi soffro di ipocondria in una maniera allucinante, faccio tre tamponi al giorno, mattina, pomeriggio e sera, mi rilassa.

532 CONDIVISIONI
1282 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni