199 CONDIVISIONI

Gerard Depardieu, in un video frasi oscene e commenti a sfondo sessuale su una bambina di 10 anni

Un video pesantissimo incastra Gerard Depardieu. La tv francese France 2 ha trasmesso alcuni spezzoni inediti di un documentario realizzato nel 2018 durante un viaggio in Corea del Nord. Il filmato mostra l’attore fare continui riferimenti sessuali, molestie che coinvolgono perfino una bambina di 10 anni.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
199 CONDIVISIONI
Immagine

È un video pesantissimo quello trasmesso dalla tv francese France2 che incastra Gerard Depardieu, già recentemente accusato di violenza sessuale. Il filmato mostra alcuni spezzoni di un documentario, fino a oggi inediti, realizzato durante un viaggio di Depardieu in Corea del Nord nel 2018, in occasione del settantesimo anniversario del regime. Accanto all’attore compare lo scrittore e regista Yann Moix che ha fatto immediatamente sapere di non avere autorizzato la diffusione delle immagini trasmesse dalla televisione francese.

Che cosa mostra il video che incastra Gerard Depardieu

Nello spezzone trasmesso da France2 nell’ambito del programma Complément d’enquete, si vede l’attore francese, già denunciato per due violenze sessuali, molestare le donne che incontra lungo il suo percorso, compresa una bambina di appena 10 anni. A una donna a che incontra, ad esempio, dice: “Ti farai una bella doccia, penserai a me”, e prima di andarsene aggiunge, “La sua piccola f***…”. In un momento successivo, Depardieu visita una scuderia e rivolgendosi alla telecamera commenta: “Le donne amano andare a cavallo. Il loro clitoride sfrega contro il pomo della sella. Vengono molto, sono grandi tr***”. È in in quel momento che nota una bambina di 10 anni su un cavallo e, senza fermarsi nemmeno di fronte all’età della piccola, la trasforma in un oggetto sessuale: “Se lui galoppa, lei viene. Quella è la mia ragazza, continua così. Vedi che si sta grattando”. Pochi istanti dopo, si rivolge a un’altra donna alla quale rivolge le stesse frasi disgustose: “Perché non sali su un cavallo? È bello, sai”. Poi, dopo essersi prodotto in un verso, aggiunge: “In generale, alle donne che vanno a cavallo piacciono molto altre cose”.

L’interprete disturbata dalle frasi disgustose di Gerard Depardieu

Ad apparire disturbata di fronte alla volgarità dell’attore, come osserva Libération, è l’interprete che segue Depardieu. È a lei che l’uomo si rivolge dicendo: “Io ho una trave nei pantaloni”. Quindi parla in maniera esplicita di abusi sessuali: “Fai pure la foto mentre le tocco il cu**. La sua piccola cozza deve essere molto folta, molto pelosa. Ha già l’odore di una giumenta”. Solo pochi giorni fa, Depardieu ha ricevuto la sua seconda denuncia per abusi sessuali. Ad accusarlo è stata l’attrice francese Hélène Darras che ha raccontato di essere stata sessualmente aggredita sul del film del 2007 “Disco”. Nel 2018, invece, l’attrice Charlotte Arnould aveva accusato Depardieu di averla stuprata. Quest’ultimo caso è attualmente in fase di discussione in tribunale. L’attore ha negato le accuse.

199 CONDIVISIONI
È morta suicida Emmanuelle Debever, accusò di stupro Depardieu: "La sua grossa zampa sotto l'abito"
È morta suicida Emmanuelle Debever, accusò di stupro Depardieu: "La sua grossa zampa sotto l'abito"
Emmanuel Macron non ritirerà la legione d'onore a Gerard Depardieu: "Sono un suo grande ammiratore"
Emmanuel Macron non ritirerà la legione d'onore a Gerard Depardieu: "Sono un suo grande ammiratore"
Sophie Marceau: “Dopo Police, rifiutai altri film con Gerard Depardieu. La volgarità il suo marchio”
Sophie Marceau: “Dopo Police, rifiutai altri film con Gerard Depardieu. La volgarità il suo marchio”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni