379 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2022/2023
17 Novembre 2022
11:29

La verità di Gegia: “Il caso Bellavia, le minacce di morte, il sesso con Pupo e l’amore con Mehmet”

Dopo il Grande Fratello Vip, Gegia si racconta su Fanpage.it: “Pupo? Una notte di follia, un bacio poi abbiamo fatto l’amore. Uscita dalla casa ho ricevuto minacce di morte e insulti, mi sono sentita male. Con Marco Bellavia ci siamo chiariti. Chiedo scusa ad Antonella Fiordelisi per averle dato della zoc*oletta”.
A cura di Daniela Seclì
379 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2022/2023

Dopo l'esperienza al Grande Fratello Vip, Gegia si racconta in una lunga intervista rilasciata a Fanpage.it. L'attrice, all'anagrafe Francesca Antonaci, ha passato in rassegna i momenti più controversi del suo percorso nel reality condotto da Alfonso Signorini: dal caso Marco Bellavia all'insulto ad Antonella Fiordelisi. Vittima di minacce di morte, che le hanno provocato un malore, Gegia ha voglia di chiudere il cerchio, lasciarsi tutto alle spalle e guardare avanti, tornando a essere riconosciuta come la comica che ha fatto sorridere gli italiani con i suoi film. Sullo sfondo, la favola d'amore con il turco Mehmet Bozkurt, che presto potrebbe venire in Italia: "Se accadrà lo vedrete al mio fianco al Grande Fratello Vip. Lui è l'angelo che mia madre mi ha mandato dopo la morte".

Grande Fratello Vip, Gegia racconta i momenti più controversi

Partiamo dal principio. Hai confidato che nella casa del Grande Fratello Vip non stavi bene. Cosa ti è successo?

Alla mia età ho le mie abitudini, mentre lì non c'erano orari. Dovevo prendere le pastiglie per la glicemia, per il colesterolo, per la pressione alta e non ci capivo niente. Non sapendo che ora fosse, le prendevo tutte sballate. Poi le luci erano molto forti e sempre accese. Mi davano un terribile fastidio agli occhi, perché ho avuto un'operazione per sostituire il cristallino. Volevo mettere gli occhiali scuri, però ti dicevano dagli altoparlanti di non metterli, perché giustamente non era carino per chi guardava la diretta 24 ore su 24. E poi c'era un'altra cosa terribile.

Quale?

Asciugare i piatti! Figlia mia, io mi svegliavo e piangevo al pensiero di tutti i piatti che dovevo asciugare. Poi si incaz*avano, perché sbagliavo il posto dove li mettevo. Quando finivo avevo mal di schiena, perciò andavo a fare un riposino. Per carità, non lo avessi mai fatto, dicevano che dormivo sempre.

Essere eliminata dal Grande Fratello Vip, quindi, non è stata poi questa grande sciagura.

Fuori sto molto meglio, ma nel programma ho fatto delle bellissime scoperte. Alfonso Signorini è di una simpatia e di una dolcezza uniche. Poi è un comico nato, fa delle battute che mi fanno morire dalle risate. E poi Sonia Bruganelli. Ma perché i cretini del web l'attaccano? È simpaticissima, dolcissima e dice sempre la verità, per questo dà fastidio. Gli autori sono stupendi, le ragazze della produzione le chiamo le mie badanti. Sono meravigliose.

Alfonso Signorini e Gegia, foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy
Alfonso Signorini e Gegia, foto per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy

Veniamo al caso Marco Bellavia. Inizialmente, parlavate tanto, gli consigliavi di trovare una cura al suo malessere, poi però sei sembrata insofferente nei suoi confronti e hai commesso gli scivoloni che ti hanno attirato l'accusa di bullismo. 

Non sono mai stata una bulla in vita mia, sono una persona buona. Ho cercato solo di spronare Marco. Il suo tormento è partito dalla paura di essere eliminato per primo. Cosa che stava per accadere. Quando gli ho detto: "Tu non stai bene", intendevo "Reagisci, perché è inutile continuare a piangere, trova la forza di andare avanti". Poi ho detto ad Attilio: "Ma tutte le stron*ate che diceva dobbiamo tenercele?", scordandomi di avere il microfono e Alfonso mi ha rimproverato. Ci hanno cacciato a furor di popolo, questo è vero. Tutti noi abbiamo fallito. Quando ci hanno detto del bullismo ed è passato l'aereo con scritto "Vergognatevi, siete delle mer*e", ci hanno ammazzato.

Hai dichiarato: “Marco voleva fare cose a letto con me”, ma lui ha negato questa eventualità.

L'ho detto per ridere. Una notte voleva fare Sandra Mondaini e Raimondo Vianello e metteva i piedi freddi sui miei. Gli ho detto: "Ci volevi provare?". Ma io sono una cabarettista, ero ironica. Lo so che devo stare attenta a quello che dico in determinate situazioni. Lui, però, non ha perso tempo a dire che io e Cristina Quaranta siamo le meno belle della casa. Ogni volta che ci incontriamo in puntata e mi bacia glielo dico: "Stai baciando una meno bella, una brutta" e lui scherza: "Dai piantala".

Nella casa del Grande Fratello Vip ci sono degli psicologi che seguono i concorrenti? 

Sì, ma non possono fare miracoli. Se vai dallo psicologo e gli dici che stai male, quello ti rassicura, ti dice di stare tranquilla perché fuori va tutto bene, io ad esempio chiedevo di Mehmet. Però poi se stai molto male, paghi la penale e te ne vai.

Ecco, gli psicologi che ruolo hanno avuto quando Marco Bellavia si disperava disteso per terra?

Sono intervenuti. Poi una notte io dormivo – e quando dormo mi metto i tappi nelle orecchie – al risveglio mi hanno detto: "Non sai cosa è successo stanotte. Marco urlava, batteva i pugni". Stava in confessionale, è rimasto lì tutto il giorno, poi ha abbandonato la casa. Al Grande Fratello tu non vedi niente, avviene tutto tramite comunicazioni, in queste stanzette in cui senti una voce che non sai di chi è. Ci hanno comunicato che Marco Bellavia, non essendo stato bene, aveva lasciato il gioco.

Qual è la prima cosa che vi siete detti tu e Bellavia, una volta fuori dalla casa?

Ci siamo chiariti. Ci siamo seduti e gli ho chiesto: "Come stai?" e lui: "Sto bene". Solo questo volevo sapere, tutto il resto non m'interessava: "L'importante è che tu stia bene", gli ho detto. Da quel momento, ogni volta che ci vediamo baci, abbracci, scherziamo e ridiamo. Ci siamo dimenticati di questa storia. Abbiamo anche deciso di andare a mangiare qualcosa insieme. Vorrei rassicurare tutti i fan, tutti quelli che mi hanno mandato a morire ammazzata, che mi hanno detto che sono una psicologa di mer*a, brutta, schifosa, voglio dire che Marco lo vedo sempre e lo sento anche per telefono. Devo dire che sembra anche più bello di prima. Si è fidanzato con Pamela Prati, sta benissimo.

Il bacio tra Marco Bellavia e Pamela Prati, per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy
Il bacio tra Marco Bellavia e Pamela Prati, per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy

A seguito di questa vicenda, hai ricevuto minacce di morte. Le persone che condannavano i bulli della casa, hanno fatto bullismo a loro volta.

Mi svegliavo la mattina e piangevo. Non ho fatto che stare male per giorni. Devo ringraziare Piera, la psicologa del Grande Fratello, che ha capito la situazione terribile in cui ci siamo trovati. Una mattina mi sono svegliata, era una domenica, ho visto per l'ennesima volta che per tutta la notte mi avevano tampinato augurandomi la morte, mi dicevano "Brutta, vecchia, bavosa, schifosa, psicologa di mer*a, speriamo che muori presto". Mi sono sentita male. Mi è venuto un attacco forte di pianto, non riuscivo ad alzarmi dal letto perché mi girava la testa talmente ero stanca. Ho chiamato Piera.

Cosa ti ha consigliato la psicologa del Grande Fratello Vip?

È stata molto carina, abbiamo chiacchierato tanto, mi ha consigliato di chiudere tutto. Mi ha spiegato che era inutile tentare di spiegare, perché ormai la cosa era partita e dovevo lasciarla sfumare. E aveva ragione, perché qualsiasi cosa facevo, aumentava l'astio. Non c'era verso. Ho dovuto mettere da parte l'orgoglio e la voglia di difendermi.

L’ordine degli psicologi del Lazio ha aperto un’istruttoria e ha fatto sapere che valuterà il tuo comportamento. Ci sono stati degli aggiornamenti a riguardo?

Mai ricevuto nulla, né telefonate, né carte. Niente di niente. Voglio precisare che dopo la Laurea in Lettere, ho preso la Laurea in Psicologia, ho fatto l'esame di Stato, ma non ho mai frequentato la scuola di psicoterapia. La psicologia è solo un mio interesse personale. Da gennaio riapro la scuola di recitazione Attori in scena a Roma, dove faccio il metodo Stanislavskij, che si basa sulla psicanalisi. Ho studiato per mettere le mie conoscenze a servizio della mia scuola.

Un altro episodio controverso che ti riguarda e che vorrei che tu chiarissi, è quando sei andata al televoto e hai detto: “Mi ci ha mandato la zoc*oletta”, riferendoti ad Antonella Fiordelisi. 

Mi scuso con lei, con il padre e con il pubblico, perché queste parole non si dicono. Purtroppo quando ti parte la brocca, ti parte. Non mi ricordavo mai di avere il microfono. È una cosa bruttissima, per carità. Poi, non sono una di quelle che stanno mute, io apro la bocca e le do fiato, sono pericolosissima. Mi scuso ancora con Antonella e con il pubblico per quello che ho detto.

La notte di follia di Pupo e Gegia
La notte di follia di Pupo e Gegia

Cambiando argomento, si è parlato molto della notte che hai trascorso con Pupo, che ricordo ti è rimasto di lui?

È stata una notte di follia, era un ragazzino, aveva 22 anni. Era carino da morire. Stavamo ai Giardini Naxos, dove c'erano i premi televisivi. Lui iniziava, io iniziavo. C'erano le grandi feste di una volta. Erano gli anni '80. Cene a base di champagne, caviale, balli sfrenati. Credo che lui fosse lì per cantare per la prima volta "Su di noi". E io iniziavo come soubrettina. Ci siamo piaciuti e dal bacio, abbiamo fatto l'amore. La mattina dopo ci siamo fatti una risata. Poi ci siamo rivisti negli anni, ma già famosi, sui palchi.

Confermi che è un grande amatore?

Io non me lo ricordo, ma suppongo di sì (ride, ndr). Pupo è gagliardo, anche adesso è un bell'uomo, è simpatico. Se ha due donne fisse dentro casa, vuol dire che…insomma gliel'ammolla.

Ci sono altri volti noti con cui hai avuto delle relazioni passionali?

Ho avuto altre storie molto belle con gente nota, ma non dirò i nomi neanche sul letto di morte. Sono una nobildonna. Non parlo degli uomini con cui sono stata, anche perché sono quasi tutti morti, ma qualcuno vivo ancora c'è. Ho parlato di Pupo solo perché eravamo piccoli e perché è simpatico, se la ride.

Mehmet Bozkurt, fonte: Facebook
Mehmet Bozkurt, fonte: Facebook

Ora nella tua vita c’è Mehmet Bozkurt. Come vanno le cose? 

Ogni giorno per me è un regalo. Nessun uomo mi ha mai trattato come mi tratta lui. Sto vivendo una favola. Quando mi dice: "Amore mio, ti amo, ti bacio tanto" me lo mangerei. Prima di entrare nella casa mi ha scritto: "Mantieni il tuo cuore libero, ti amo tantissimo". Mia madre mi diceva sempre: "Quando morirò ti manderò l'uomo migliore". E io pregavo: "Signore, prima che io muoia, fammi conoscere il vero amore". Mehmet è un angelo che mi ha mandato mia madre. Ero abituata a uomini che mi dicevano: "Quando me ne vado non chiamare, mi faccio vivo io". Lui, invece, c'è sempre.

Sembravi pronta ad andare a trovarlo. Come mai non lo hai ancora fatto?

Dopo l'attentato a Istanbul, Mehmet mi ha detto di non andare. Mi sono rivolta a tutti, pure all'agenzia. Mi hanno sconsigliato di partire. È grazie al mio agente di viaggio se l'ho conosciuto. Stavo andando a Dubai a festeggiare Pasqua da sola e lui mi spiegò che, facendo tappa all'aeroporto di Istanbul, avrei speso 1000 euro in meno. Ho detto di sì. Vedi il destino?

All'aeroporto hai incontrato Mehmet.

Sì, un aeroporto enorme e non c'era anima viva. Io stavo al bar per prendere qualcosa da mangiare e la barista non mi capiva. Sento una voce in turco alla mia destra, mi giro e vedo un angelo. Mehmet fa il saldatore di materiali meccanici, lavora nell'edilizia. Abbiamo chiacchierato, riso, ci siamo abbracciati, ci siamo dati un bacetto quando sono andata via. Dopo cinque giorni abbiamo iniziato a sentirci su Facebook, prima sporadicamente poi si è aperto, si è fidato di me.

Gli hai mai chiesto di venire a trovarti in Italia?

Sì, certo. Ma lo saprete quando lo vedrete al Grande Fratello. Io non posso dirti quando arriva e se arriva, ma forse ci sarà una sorpresa. Per scaramanzia non dico niente, vedremo che succederà. Una cosa è certa, se viene, la prima tappa sarà il Grande Fratello da Alfonso Signorini.

Avevi raccontato che lui ha una situazione sentimentale complessa.

Ormai sta divorziando da questa moglie olandese e infatti, ora lui sta dai genitori. Poi voglio dire una cosa, una volta le relazioni andavano avanti per anni senza vedersi, senza darsi neanche un bacio ed erano quelle che funzionavano di più. Io perché devo incontrarlo subito? Sto vivendo una cosa talmente bella e il sesso se sarà sarà.

Quindi per il momento evitate anche modi alternativi di concedervi delle tenerezze?

Non so come spiegarti. Quando ci guardiamo sullo schermo, lui mi guarda con quegli occhi, mi manda i baci, mi dice: "Amore mio, amore mio, I love you Gegia", sono felice. Mi ha chiesto: "Ti devo chiamare Gegia o Francesca?", gli ho risposto che l'ideale sarebbe se mi chiamasse "Amore mio" come fa lui. Avevo bisogno di questo, avevo freddo al cuore. Ora non più. Forse è un regalo che finirà, ma grazie a Mehmet ho capito che non sono vecchia e che nella vita tutto è possibile. Se ci credi e preghi, basta un attimo e tutto cambia. A me è bastato girare il volto alla mia destra. Ho visto un angelo e ho lasciato la mia solitudine. Mi ha riscaldato il cuore e la vita.

379 CONDIVISIONI
757 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni