30.481 CONDIVISIONI
21 Settembre 2022
12:03

Giorgio Pasotti su Giorgia Meloni: “Accanimento barbaro contro di lei, è un essere umano”

Giorgio Pasotti ha condannato il trattamento riservato a Giorgia Meloni durante la campagna elettorale: “Accanimento poco galante, addirittura barbaro”. Poi la precisazione sui social: “La difendo in quanto donna”.
A cura di Daniela Seclì
30.481 CONDIVISIONI

In queste ore, si è tenuta la conferenza stampa di Mina Settembre 2, un'occasione per gli attori di confrontarsi con i giornalisti. Giorgio Pasotti ha rilasciato delle dichiarazioni ad AdnKronos riguardo a Giorgia Meloni. Le Elezioni 2022 sono ormai alle porte. Il 25 settembre gli italiani saranno chiamati a votare. Ecco cosa ha dichiarato l'attore sulla campagna elettorale.

Le parole di Giorgio Pasotti su Giorgia Meloni

Giorgio Pasotti ha detto la sua sulla campagna elettorale, soffermandosi in particolare sul trattamento che ritiene sia stato riservato a Giorgia Meloni: "Questa campagna elettorale rischia di toccare il punto più basso nei confronti degli esseri umani. La Meloni è una donna e vedo un accanimento nei suoi confronti non solo poco galante ma addirittura barbaro". Quindi ha aggiunto che se si rimarca l'importanza del rispetto dovuto alle donne, la stessa regola dovrebbe valere anche per la leader di Fratelli d'Italia:

Spesso ci lamentiamo perché le donne non vengono rispettate se non addirittura peggio, questo deve valere anche per la Meloni che è innanzitutto un essere umano, a prescindere dalle proprie idee politiche.

Giorgio Pasotti fa chiarezza sulle sue dichiarazioni

Su Twitter, Giorgio Pasotti ha chiarito che le sue dichiarazioni intendevano essere una difesa verso tutte le donne e non solo verso Giorgia Meloni: "Non hai capito e questo è piuttosto grave. Il messaggio era in difesa di tutte le donne: sinistra destra, centro alte o basse cattoliche o musulmane. Contro la maleducazione e la violenza verbale verso tutte loro".

Pasotti commenta l'ipotesi che tutti gli artisti siano di sinistra

L'attore ha invitato tutti ad andare a votare e, se indecisi, a prendersi il tempo per riflettere, ma non per questo rinunciare a questo importante diritto. Infine, ha dato ragione a Giorgia Meloni riguardo all'orientamento politico di sinistra sbandierato da alcuni artisti:

Tutti gli artisti dicono di essere di sinistra? Quello che dice la Meloni contiene un fondo di verità, la maggior parte dei miei colleghi si dichiara di sinistra ma onestamente non so se questo sia vero o no. Ormai c’è una sorta di cartello nel quale l’arte è dichiarata di sinistra e non sono assolutamente d’accordo con questo perché io ho un sacco di colleghi che sono apolitici o di destra. Forse dire di essere di sinistra gli fa gioco, spero non sia così perché sarebbe un po' squallido perché per lavorare io non ho mai venduto l’anima al diavolo e mi auguro che l’arte continui ad essere libera. Se circoscriviamo l’arte in un recinto perde la sua funzione cioè quella di creare libertà di pensiero.

30.481 CONDIVISIONI
Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni: presente con la figlia Ginevra al giuramento
Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni: presente con la figlia Ginevra al giuramento
9.596 di Videonews
Vanessa Incontrada su Giorgia Meloni:
Vanessa Incontrada su Giorgia Meloni: "Mi fa molta paura, con lei retrocediamo su temi come l'aborto"
Pino Insegno:
Pino Insegno: "Mi criticano per come ho introdotto Giorgia Meloni? Sti caz*i, è una donna perbene"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni