817 CONDIVISIONI
Opinioni
Festival di Sanremo 2022
2 Febbraio 2022
1:13

L’Amadeus ter dà il ritmo a Sanremo: la musica ne guadagna, lo spettacolo a metà

Prima serata della 72a edizione del Festival di Sanremo e Amadeus decide di dare subito un ritmo serrato al Festival, con la musica che ne guadagna.
A cura di Francesco Raiola
817 CONDIVISIONI
Fiorello e Amadeus (LaPresse)
Fiorello e Amadeus (LaPresse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Il Festival di Sanremo parte a razzo, alle 21.15 avevano si erano già esibiti tre artisti ed era entrata la prima volta Ornella Muti. Se per gli album si dice che il secondo è il più difficile, per Sanremo la regola non vale. Ogni Sanremo è un mondo a sé che il conduttore deve riuscire a dominare, e se c'è una cosa che Ama riesce a creare in questa prima puntata è il ritmo. Cantanti di seguito, momento Fiorello divertente e azzeccato, canzoni che nella media rispecchiano un panorama variegato. Insomma, la prima puntata lascia ben sperare per il prosieguo.

La musica, innanzitutto: Amadeus c'è e anche la musica. Il direttore artistico, bisogna dirlo, riesce a sfamare tutti i palati con una qualità indubbia, mantenendo dritto il timone verso le radio, ma riuscendo anche a metterci la qualità. Mahmood e Blanco si confermano una grande coppia, così come La Rappresentante di Lista, forse i due migliori della serata. Bene anche i senior Gianni Morandi e Massimo Ranieri che paga lo scotto dell'emozione (sì) negli alti, ma vista la canzone glielo si perdona. La media è alta, la musica non è riempitivo di altro, anzi è protagonista: una volta si aspettavano gli ospiti, ora si spera che gli ospiti facciano in fretta.

Per quanto riguarda lo spettacolo, gli autori lo costruiscono bene con qualche riserva, però: Fiorello è incontenibile, a volte un po' troppo (tipo nel momento Berrettini o pitbull) ma apprezzatissimo dal pubblico di prima serata di Rai1, Ornella Muti un po' in ombra al punto da chiedersi un po' il senso di questa tipologia di intervento, così come la gag con Bova è un po' moscia (meno male che Frassica c'è, però), mentre sul lato musicale i Maneskin sono il colpo che Amadeus ha la fortuna di avere in casa. Tornano sul palco di Sanremo da star internazionale, portando "Zitti e buoni" e scegliendo come seconda canzone non le hit "Beggin'" e "I wanna be your slave", ma "Coraline" scelta che calza meglio su Sanremo. Soprattutto, però, Amadeus è un treno e si vede, scaletta rispettata quasi al minuto e pochi i cali. Che la musica sia il segreto?

817 CONDIVISIONI
Giornalista dal 2005, sono responsabile dell'Area Musica di Fanpage.it dal 2013. Sono stato tra i fondatori di Agoravox Italia, e ne sono stato direttore dal 2011 al 2013. Ho scritto di musica, tra gli altri, per Freakout Magazine e Valigia Blu e sono stato relatore al Master di I° livello “Scuola di Giornalismo Post Laurea” dell'Università degli Studi di Salerno. Sono stato per diverse edizioni tra i relatori al Festival Internazionale del giornalismo di Perugia.
570 contenuti su questa storia
Perché con Chiara Ferragni sul palco tutti vorranno andare a Sanremo 2023
Perché con Chiara Ferragni sul palco tutti vorranno andare a Sanremo 2023
Chi ha scoperto Blanco, la più grande rivelazione discografica dell'ultimo quarto di secolo
Chi ha scoperto Blanco, la più grande rivelazione discografica dell'ultimo quarto di secolo
Lettera d'amore a Tananai e agli uomini che sanno ridere di loro stessi
Lettera d'amore a Tananai e agli uomini che sanno ridere di loro stessi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni