512 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2024

I Ricchi e Poveri a Sanremo 2024 con Ma non tutta la vita, il testo e il significato della canzone

I Ricchi e Poveri hanno portato a Sanremo 2024 la canzone Ma non tutta la vita, e si esibiranno anche nella terza serata del Festival. Qui testo, significato e video del brano.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
512 CONDIVISIONI
Ricchi e Poveri, Sanremo 2024
Ricchi e Poveri, Sanremo 2024
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2024

I Ricchi e Poveri si sono esibiti al Festival di Sanremo 2024 con il brano Ma non tutta la vita, e calcheranno il palco dell'Ariston anche in occasione della finale. Si tratta della tredicesima partecipazione del gruppo alla kermesse, con un brano scritto insieme a E. Roberts, S. Marletta e Cheope. Durante la serata cover hanno duettato con Paola e Chiara facendo ballare tutta la platea. La band, ora formata da Angelo Sotfiu e Angela Ambrati, ha vinto nella sua formazione originale nel 1985 il suo primo e unico Festival di Sanremo, esibendosi con Se m'innamoro. Qui testo, significato e video di Ma non tutta la vita.

Il testo di Ma non tutta la vita

Che confusione il sabato
È quasi peggio di quello che dicono, con te però
C’è un non so che di magico
C’è un non so che, c’è un non so che bellissimo
Dimmi quando arrivi così ti tengo il posto
Prendo già da bere, i tuoi gusti li conosco
Entra che ho lasciato il tuo nome all’ingresso
Tanto in giro da sola non resto
Anche la più bella rosa diventa appassita
Va bene, ti aspetto, ma non tutta la vita
Ti giri un momento la notte è finita
Le stelle già stanno cadendo
Dammi retta scendi adesso in pista
Gira, gira, girerà la testa
Non ti vedo, dove sei finita
Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita
Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita
Lo sanno tutti che, il tempo vola via
Neanche te ne accorgi, che giorno siamo oggi
Soffriamo tutti un po’ di mal di mare e nostalgia
È tutto un fuggi e mordi, un metti e dopo togli
Vedo nei tuoi occhi quello sguardo che conosco
E sul collo hai l’impronta del mio rossetto rosso
Te l’avevo detto che dovevi fare presto
Perché in giro da sola non resto
Anche la più bella rosa diventa appassita
Va bene, ti aspetto, ma non tutta la vita
Ti giri un momento la notte è finita
Le stelle già stanno cadendo
Dammi retta scendi adesso in pista
Gira, gira, girerà la testa
Non ti vedo, dove sei finita
Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita
No, no, no, no, non senti un brivido
Non pensarci, no, solo vivilo
Fino a che si può, fino all’ultimo
Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita
Anche la più bella rosa diventa appassita
Va bene, ti aspetto, ma non tutta la vita
Ti giri un momento la notte è finita
Le stelle già stanno cadendo
Dammi retta scendi adesso in pista
Gira, gira, girerà la testa
Non ti vedo, dove sei finita
Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita

Il significato di Ma non tutta la vita, la canzone per Sanremo 2024

I Ricchi e Poveri sono tra i protagonisti sul palco dell'Ariston di Sanremo 2024: alla loro 13esima partecipazione, si presentano con Ma non tutta la vita. Sulla melodia elettro-pop del brano, la coppia gioca con l'effetto nostalgia, soprattutto nel ritornello quando canta: "Tanto lo sai che ti aspetto, ma non tutta la vita, anche la più bella rosa diventa appassita". Hanno raccontato così il brano nell'intervista a RaiPlay: "È una sorpresa, è un regalo che il pubblico dovrà aprire".

Il video ufficiale di Ma non tutta la vita dei Ricchi e Poveri

512 CONDIVISIONI
758 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views