Festival di Sanremo 2022
2 Febbraio 2022
13:14

Arisa a Fanpage.it: “Avrei voluto partecipare a Sanremo 2022, tornerei anche come co-conduttrice”

Ospite della diretta Instagram di Fanpage.it, Arisa ha commentato la prima serata del Festival di Sanremo 2022, dove tornerà nelle serata delle cover insieme ad Aka7even. La cantante, ormai veterana dell’Ariston, ha confessato anche che le sarebbe piaciuto essere in gara tra i Big.
A cura di Elisabetta Murina
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Arisa è ormai una veterana del Festival di Sanremo. Era il 2009 quando è salita per la prima volta sul palco dell'Ariston con Sincerità, il brano che l'ha portata alla vittoria nello stesso anno. Da quel momento la sua carriera, e così le sue partecipazioni alla kermesse musicale, hanno preso il via. Rosalba Pippa, questo il suo vero nome, è tornata in gara altre quattro volte, è stata co-conduttrice e l'anno scorso ha preso parte alla serata cover insieme a Michele Bravi. Ospite della diretta Instagram di Fanpage.it, la cantante ha raccontato le sue impressioni sull'esordio della 72esima edizione, sui cantanti in gara e sul suo ritorno all'Ariston, previsto per il 4 febbraio al fianco di Aka7even.

Le impressioni di Arisa sulla prima serata del Festival

Arisa salirà sul palco dell'Ariston per la serata delle cover, in programma per il 4 febbraio, insieme ad Aka7even. Anche se non sarà la sua prima volta, l'emozione è sempre grande: "Stiamo facendo molte prove, il pezzo è difficilissimo. Non ci si rilassa mai, nemmeno dopo anni. Su quel palco sei proprio nudo con i brividi, come dicono Mahmood e Blanco". E proprio la performance dei due giovani cantanti è stata una di quelle che ha apprezzato di più durante la prima serata: "Ieri sera mi sono concentrata sulle canzoni, più che sulla parte dell'intrattenimento. Ho trovato che il livello fosse molto alto. Noemi ha fatto una bellissima performance, mi sono piaciuti molto Yuman e Mahmood e Blanco, anche per il feeling e la complicità che è emersa dalla loro esibizione."

Complice la direzione artistica di Amadeus e la pandemia, la kermesse musicale si è trasformata in un'opportunità sempre più ambita, che è tornata a rappresentare gli italiani e di cui Arisa è felice di fare parte: "Adesso il palco è ambitissimo. Finalmente, dopo anni, il Festival fa in modo che le persone si ritrovino e si sentano rappresentate, anche grazie alle scelte di Amadeus. È un'opportunità, è la settimana in cui tutto il mondo è qui ed sempre una gioia essere a Sanremo. La prima volta che ci sono andata l'ho sognato per tutta la vita"

Arisa e Michele Bravi a Sanremo 2021
Arisa e Michele Bravi a Sanremo 2021

Arisa avrebbe voluto essere in gara tra i Big

Anche se partecipa a una delle serate, Arisa non nasconde la delusione di non essere tra i Big in gara: "Mi ero proposta anche quest'anno, mi sarebbe piaciuto partecipare. Avevo preparato un brano che vivo particolarmente e mi avrebbe fatto piacere una vetrina così". La cantante avrebbe voluto far conoscere al pubblico di Sanremo la nuova versione di se stessa e a Fanpage.it spiega che tornerebbe sul palco anche nei panni di co-conduttrice, come nel 2015, con un monologo sulla diversità, in tutte le sue forme: "Tornerei certamente alla co-conduzione. Porterei sicuramente un monologo sulla diversità, che non è di genere, ma di apprendimento magari, di difficoltà di attenzione, di aspetti che riguardano la mia altra personalità. Ognuno di noi è diverso". 

569 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni