375 CONDIVISIONI
Opinioni
Festival di Sanremo 2022
5 Febbraio 2022
1:34

Amadeus trasforma Sanremo nel karaoke che ci voleva in questo momento

Anche la serata delle cover è un successo di Amadeus che trasforma l’Ariston e il Paese in un lungo karaoke.
A cura di Francesco Raiola
375 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Se non fosse per l'attesa della vittoria finale, quella delle cover sarebbe senza dubbio la serata più importante del Festival, di sicuro quella più divertente, che nonostante la gara lascia uno spazio enorme alla creatività dei Big. Amadeus riesce a infondere il suo spirito radiofonico anche in questo venerdì, rendendo questo karaoke nazionale un must. Questa infatti è una delle serate cover/duetti migliori tra quelle viste in questi ultimi anni, e di questo ne va dato, ancora una volta, atto ad Amadeus che ha portato una piccola rivoluzione su quel palco. Sarà interessante vedere cosa si inventerà colui o colei che dovrà seguirlo nei prossimi anni.

Questa vigilia della serata finale è puro godimento, per i suoi momenti più trash, per quelli più delicati e quelli innovativi, con Rkomi a petto nudo, Britney Spears portata da Emma e Michielin, Cosmo che rende rave il palco e urla "No greenwashing", perché il messaggio conta, Gianluca Grignani che fa un po' quello che gli pare, Matteo Romano che dimostra che i giovani tiktoker sono anche altro che semplici giovani tiktoker, Morandi che si celebra e viene celebrato da Jovanotti, Pagani e Capossela con Truppi a rendere omaggio a De Andrè.

Continua a giocare la carta del ritmo Amadeus, un po' per scelta, un po' perché ha capito che paga, ha capito che anche la piccola rivoluzione musicale portata su quel palco va valorizzata perché può permetterselo. E infatti per ascoltare 25 canzoni bisogna un po' correre, ma bisogna anche saperlo fare e anche strappare, come quando permetti a Jovanotti di infilarsi in scaletta o quando decidi di giocare con Rkomi e fare flessioni con lui. Un'altra piccola grande vittoria del direttore artistico, con una serata che regge anche senza super ospiti e che dimostra che anche con uno sketch semplice come quello musical-teatrale di Maria Chiara Giannetta e Maurizio Lastrico si può essere efficaci. Ormai è tutto in discesa, si aspetta la serata finale, ma questi quattro giorni sono sembrati meno lunghi del solito. Ed è un complimento.

375 CONDIVISIONI
Giornalista dal 2005, sono responsabile dell'Area Musica di Fanpage.it dal 2013. Sono stato tra i fondatori di Agoravox Italia, e ne sono stato direttore dal 2011 al 2013. Ho scritto di musica, tra gli altri, per Freakout Magazine e Valigia Blu e sono stato relatore al Master di I° livello “Scuola di Giornalismo Post Laurea” dell'Università degli Studi di Salerno. Sono stato per diverse edizioni tra i relatori al Festival Internazionale del giornalismo di Perugia.
571 contenuti su questa storia
Perché con Chiara Ferragni sul palco tutti vorranno andare a Sanremo 2023
Perché con Chiara Ferragni sul palco tutti vorranno andare a Sanremo 2023
Chi ha scoperto Blanco, la più grande rivelazione discografica dell'ultimo quarto di secolo
Chi ha scoperto Blanco, la più grande rivelazione discografica dell'ultimo quarto di secolo
Lettera d'amore a Tananai e agli uomini che sanno ridere di loro stessi
Lettera d'amore a Tananai e agli uomini che sanno ridere di loro stessi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni