E' morta dopo essere stata minacciata e costretta ad assistere alle violenze sessuali sulle sue nipoti. E' accaduto nella provincia costiera di KwaZulu-Natal, in Sudafrica, dove un uomo è entrato a casa di un'anziana, le ha puntato un'arma contro immobilizzandola e poi ha abusato sulle tre nipoti che vivevano in casa con lei.

Stando a quanto riferiscono i giornali sudafricani un uomo incappucciato si è introdotto in casa e ha rinchiuso la 71enne in una stanza, poi ha preso le ragazze di 19, 22 e 25 anni e le ha costrette ad andare nella camera dove si trovava la donna per abusare di loro sotto gli occhi dell'anziana. La donna non ha potuto fare nulla per aiutare le sue nipoti e distrutta dal dolore di quella scena ha avuto un attacco di cuore ed è morta.

Quando la polizia è arrivata sul posto la donna era ormai senza vita, le tre nipoti hanno raccontato quello che era successo spiegando che la nonna non è stata né picchiata, né aggredita in alcun modo. Gli inquirenti credono dunque che ad ucciderla sia stato il gran dolore e ora stanno cercando di rintracciare il colpevole di una simile violenza.