"Ci manca e lo amiamo più di quanto si possa spiegare. Perdere un figlio è un dolore indescrivibile”. Sono parole struggenti quelle della 20enne Rowan Leach, madre single di Southampton, in merito alla tragedia che l’ha colpita. La donna aveva preso il piccolo Hadley dalla sua branda alle 3 del mattino per una poppata, poi si è addormentato con lui accanto. Quando si è svegliata, intorno alle 8 del mattino, ha trovato il corpo esanime di suo figlio piccolo a faccia in giù nel letto. La donna ha immediatamente chiamato il 999 (numero di emergenza in Regno Unito) ed ha iniziato a pratica un massaggio cardiaco sul corpicino del piccolo, prima che arrivassero i paramedici e lo portassero di corsa all'ospedale. Nonostante gli sforzi, Hadley è stato dichiarato morto poco dopo.

Questa settimana di fronte alla Corte di Winchester si è svolta un'inchiesta per determinare cosa è successo nelle ultime ore di vita di Hadley, scomparso il 10 settembre dell'anno scorso. Il coroner Grahame Short non è in grado di stabilire esattamente come Hadley fosse morto, ma ha assicurato di non avere “critiche” nei confronti del “comportamento da madre” della signora Leach. Il sergente investigativo Matt Parker, che è stato incaricato di indagare sulla morte, ha detto di essere stato chiamato al Southampton General Hospital, ma ha addotto che non ci sarebbero circostanze sospette.

Da parte sua Rowan, ha voluto mettere in guardia contro le “orribili” conseguenze legate al sonno con i bambini piccoli. "La perdita del mio bimbo mi ha lasciato profondamente spezzata. Speravo che questa inchiesta mi potesse fornire alcune risposte riguardo alla sua tragica morte. La vita del mio bambino è stata breve ma bella, tutto quello che sapeva dare era amore”.