La loro storia d'amore durava da 3 anni. Una relazione nata, cresciuta e stabilizzata su Facebook tra un ragazzo indiano e una "giovane" di 21 anni. Almeno questa era l'età che la donna aveva dichiarato al suo spasimante sul social network.  Ma quando, durante il loro primo incontro dal vivo, Vineet Singh ha scoperto l'età reale di Jyoti Kori (44 anni) non ha esitato ad ucciderla. E' una drammatica storia di cronaca quella raccontata da Times of India che ci fa comprendere ancora una volta quanto determinante e pregnante sia divenuto l'uso di Facebook -e dei social network in generale- nella vita quotidiana.

I fatti risalgono dunque a tre anni fa. Vineet chiede l'amicizia a Jyoti dopo aver visionato la sua foto sul social network senza che l'interessata, scrive l'agenzia di stampa Pti, rivelasse il suo "segreto": quella nelle immagini non era lei, ma una attrice di Bollywood. La relazione è dunque andata avanti così: tra messaggi al computer e sul cellulare, senza mai attivare la cam. Il desiderio di vedersi è però forte. Così il 21 enne  chiede un appuntamento in una zona rocciosa sulle rive del fiume Narmada, in Madhya Pradesh, che lei ha accettato. Ma al momento dell'incontro, venerdì, c'è la tragedia. Il ragazzo scopre di essere stato ingannato dalla donna – madre di tre figli – e, in preda all'ira, tira fuori un'arma da fuoco e spara alla 44 enne, uccidendola sul colpo. Quindi rivolge l'arma contro sé stesso, ferendosi gravemente. Morirà poche ore dopo in ospedale.