"Sono stata io ad investire il ragazzo sullo scooter nella Galleria Giovanni XXXIII, ho sentito un botto ma non ho capito cosa fosse successo". Sono le parole dell'automobilista che ha travolto Gabriel, il 19enne rimasto gravemente ferito la sera di sabato scorso nel tunnel di Roma Nord, nei pressi dell'uscita per via Trionfale. La donna, una maestra di ventitré anni, dopo l'appello lanciato dai famigliari della vittima, anche attraverso la trasmissione ‘Chi l'ha visto?' in onda su Rai 3, ieri mattina si è presentata presso la caserma dei carabinieri di Rignano Flaminio, dichiarandosi responsabile dell'incidente. "Dal botto che ho sentito non avevo capito di aver urtato qualcuno, me ne sono resa conto solo dopo aver letto i messaggi condivisi sui social network che facevano riferimento all'incidente, avvenuto proprio nel frangente in cui ho attraversato la galleria". Sul caso sono in corso le indagini della polizia locale di Roma Capitale, che passerà al vaglio le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza poste in zona, per verificare se abbiano immortalato il momento dello scontro e i veicoli coinvolti. Sulla carreggiata infatti durante i rilievi gli agenti hanno rinvenuto un fanale e parte di un'auto rossa, compatibile con la Fiat 500 della ragazza. Sulla maestra pende la denuncia per lesioni stradali e omissione di soccorso.

Gabriel è stato operato alla testa

Nel frattempo, dopo quattro giorni restano gravi le condizioni di salute di Gabriel, ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Agostino Gemelli, con prognosi riservata. Il giovane, sottoposto ad un delicato intervento chirurgico alla testa, sta lottando tra la vita e la morte e sono ore di apprensione per la famiglia, a fare il tifo per lui i suoi amici. Tantissimi i messaggi di solidarietà e incoraggiamento, in attesa che le sue condizioni di salute migliorino e che si riprenda presto.

L'incidente stradale nella Galleria Giovanni XXXIII

L'incidente stradale in cui è rimasto gravemente ferito Gabriel risale alle ore 21.45 di sabato scorso. L'auto Fiat 500 ha urtato il suo scooter Kymco Agility, per cause non note e ancora in corso d'accertamento e l'automobilista è scappata senza fermarsi a prestargli soccorso. Il ragazzo, riverso sull'asfalto, è stato soccorso da un passante, che ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e ha chiesto l'intervento urgente di un'ambulanza. Poi il trasporto in codice rosso in ospedale e il ricovero.