159 CONDIVISIONI
20 Aprile 2022
19:03

Termovalorizzatore, l’assessore regionale Valeriani: “Si farà solo se Roma avrà poteri straordinari”

In un’intervista rilasciata a Fanpage.it, l’assessore regionale ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani, ha dichiarato: “Gualtieri pensa di realizzare l’impianto attraverso poteri straordinari”.
A cura di Redazione Roma
159 CONDIVISIONI

In un'intervista rilasciata a Fanpage.it l'assessore ai Rifiuti della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, dice di apprezzare la scelta fatta dall'amministrazione capitolina sul ciclo dei rifiuti. "Per la prima volta dopo tanti anni, è stato ammesso quello che noi dicevamo da tempo: Roma deve chiudere il ciclo dei rifiuti all’interno del territorio comunale e deve realizzare gli impianti per farlo. Questo quindi è un grande traguardo dell’amministrazione Gualtieri". Secondo Valeriani, la novità principale del discorso di Gualtieri pronunciato in aula Giulio Cesare è rappresentata da un cambio di prospettiva rispetto all'amministrazione precedente: "A Roma dopo cinque anni buttati si comincia a respirare aria nuova. È caduto un tabù: prima si diceva che la Capitale non poteva ospitare alcun tipo di impianto di smaltimento. Oggi, invece, Gualtieri ha annunciato di voler chiudere il ciclo dei rifiuti all'interno del territorio della città costruendo nuovi impianti".

Tuttavia, sulle modalità con cui questa chiusura del ciclo potrà avvenire, Valeriani è più cauto. Il piano regionale dei rifiuti, infatti, non prevede la realizzazione di termovalorizzatori come quello annunciato oggi dal sindaco di Roma. Secondo Valeriani, l'impianto potrà essere realizzato soltanto se Roma otterrà poteri straordinari. "Il sindaco di Roma ha annunciato che l'obiettivo della chiusura del ciclo dei rifiuti verrà realizzato attraverso poteri straordinari. La mia risposta è la seguente: se c’è questa soluzione, noi siamo ben lieti che attraverso questi strumenti si possano realizzare anche quel tipo di impianti. Se questo non ci sarà, però, il piano regionale sui rifiuti non verrà modificato e quell’impianto non potrà essere realizzato. In previsione anche di un evento come il Giubileo, essendo Gualtieri già commissario per quell'evento, il sindaco ha prospettato questa soluzione straordinaria anche sul tema dei rifiuti, che ovviamente andrebbe in deroga a tutte le norme ordinarie vigenti. In sintesi: l'amministrazione capitolina pensa di realizzare l'impianto attraverso poteri straordinari. Ma non sono previste modifiche del piano regionale".

di Enrico Tata e Simona Berterame

159 CONDIVISIONI
Roberta Lombardi a Fanpage:
Roberta Lombardi a Fanpage: "Il mio lavoro per la transizione ecologica nel Lazio è solo all'inizio"
Nessuno spara (ancora) ai cinghiali e D'Amato si arrabbia:
Nessuno spara (ancora) ai cinghiali e D'Amato si arrabbia: "Ritardi incomprensibili"
"Ti vergogni di tuo figlio disabile?", sospeso questionario shock. Assessora: "C'è vuoto normativo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni