È la pittrice Roberta Filippi a essere morta questa mattina a Roma nel tentativo di salvarsi dall'incendio divampato nella sua abitazione al centro di Roma. Artista, pittrice di fame ed ex professoressa di un liceo artistico della capitale, Roberta Filippi era molto conosciuta in zona, dove sono rimasti sconvolti per la sua tragica scomparsa. Aveva esposto le sue opere alla Biennale di Venezia, alla Galleria d'Arte Moderna di Arezzo e al Palazzo di Diamanti, ma molti dei suoi quadri si trovano in collezioni di tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, fino al Brasile. Nell'incendio è rimasto gravemente ferito anche il marito, salvato dai Vigili del Fuoco con ustioni sul corpo di primo e secondo grado. Sottoposto a camera iperbarica, le sue condizioni sarebbero gravi ma non verserebbe in pericolo di vita.

I vigili del fuoo in via Monserrato
in foto: I vigili del fuoo in via Monserrato

L'incendio scoppiato alle 8.30 in via Monserrato

L'incendio è scoppiato nell'abitazione della coppia in via Monserrato, proprio accanto alla Chiesa di Santa Maria in Monserrato degli Spagnoli, nel rione Regola, intorno alle 8.30. Non sono note le cause del rogo, ma sembra che la coppia fosse in camera da letto quando le fiamme hanno avvolto il loro appartamento, al terzo piano di una palazzina al civico 11. Sentendosi intrappolata dalle fiamme, Roberta Filippi ha tentato di salvarsi lanciandosi dalla finestra: purtroppo l'esito della caduta nel cortile della palazzina le è stato fatale. La pittrice è morta sul colpo a causa delle gravi ferite riportate e i medici del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. I vigili del fuoco hanno lavorato duramente per spegnere l'incendio, terminate le operazioni hanno dichiarato l’appartamento inagibile per i danni strutturali provocati dalle fiamme. Una ventina di persone sono state evacuate dalla palazzina.