Lo stabilimento Levante di Fregene riapre oggi al pubblico dopo la chiusura, in via preventiva, in seguito alla scoperta di un caso di coronavirus. A essere positivo, l'amministratore delegato, che il primo agosto era passato al Levante. Era però andato in spiaggia da solo e non aveva avuto contatti con nessuno. Il 3 agosto, il posto è stato chiuso per sanificazione e accertamenti. Già il 4 agosto il sindaco di Fiumicino Esterino Montino aveva annunciato che tutti e 21 i tamponi effettuati al personale dello stabilimento erano risultati negativi. "Venerdì 7 agosto, il Levante riaprirà – si legge sulla pagina Facebook dello stabilimento – Abbiamo ricevuto pec formale dal Servizio di igiene e sanità pubblica della ASL Roma 3 con la quale ‘si comunica la riapertura alla luce degli esiti dell'indagine epidemiologica, dell'adempimento delle prescrizioni impartite, dell'acquisizione del certificato di sanificazione‘. Desideriamo ringraziare Asl Roma 3, Regione Lazio, Comune di Fiumicino, Polizia Locale, Guardia Costiera e Carabinieri di Fregene, Polizia di Stato di Fiumicino e tutti voi ‘amici del Levante' per la solidarietà ed il sostegno che ci avete espresso. Chiudiamo con un affettuoso ‘in bocca al lupo' al nostro amico per una pronta guarigione".

Ieri 18 nuovi casi nel Lazio

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 18 nuovi casi di coronavirus nel Lazio. Scendono i casi d'importazione, ovvero di positività di cittadini provenienti o di ritorno da paesi considerati a rischio: ieri erano tre, oggi solo uno, un uomo che è tornato dall'Etiopia. Dei nuovi casi registrati, 15 sono a Roma e provincia, due in provincia di Rieti e uno in provincia di Frosinone. Zero i nuovi casi nel territorio di competenza dell'Asl di Latina e dell'Asl di Frosinone. Tra i contagiati anche un ragazzo di 15 anni – ieri sono stati i tre i giovanissimi tra i nuovi casi – e due persone di rientro da un soggiorno in Sicilia. Non ci sono stati nuovi decessi di pazienti Covid positivi.