Un uomo di 83 anni ha perso il controllo del monopattino sul quale stava viaggiando. Caduto rovinosamente a terra, ha riportato ferite molto gravi, tanto che è stato portato all'ospedale in codice rosso. Ricoverato all'Umberto I di Roma, non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita. Non è noto il motivo per il quale l'uomo abbia perso il controllo del mezzo. Secondo le prime informazioni, in quel tratto stradale non ci sarebbero buche o dissesti: quello che gli agenti sospettano, quindi, è che l'83enne sia caduto a causa dell'alta velocità con la quale viaggiava. Tanto che attualmente controlli sono in corso per verificare se il monopattino fosse stato modificato per andare più veloce. Non è detto che questa ipotesi troverà riscontri, forse l'anziano è caduto per una distrazione o semplicemente perché ha perso il controllo del mezzo a due ruote. Senza contare che i monopattini possono arrivare anche a 25 chilometri orari, una velocità che non è sicuramente sostenuta ma nemmeno da sottovalutare.

Sul posto, oltre al personale medico del 118, sono giunti anche gli agenti di Polizia Locale di Roma Capitale del Gruppo Trevi, che hanno eseguito i rilievi scientifici del caso. Hanno ascoltato i vari testimoni, che hanno assistito all'incidente. Tutti hanno dichiarato che il mezzo procedeva a velocità sostenuta, e che l'anziano forse è caduto perché non è riuscito a mantenere il controllo del mezzo. Non è chiaro se il monopattino fosse suo o se qualche figlio/nipote gliel'abbia prestato per un giro finito male. I poliziotti, infatti, hanno sequestrato anche una GoPro montata sul manubrio: e non è detto che sia stata posizionata dall'anziano per riprendere la corsa.