194 CONDIVISIONI
9 Settembre 2022
7:56

Morte Federico Tedeschi, effettuata una nuova autopsia sul corpo del 19enne

È stato riaperto il fascicolo sulla morte di Federico Tedeschi. Si indaga per omicidio colposo: nei giorni scorsi effettuata una nuova autopsia sul corpo del 19enne.
A cura di Beatrice Tominic
194 CONDIVISIONI

Sua madre lo aveva sempre sostenuto: "Mio figlio è stato ucciso da qualcuno che conosceva, vanno riaperte le indagini". E nella scorsa primavera, a seguito di ulteriori accertamenti, è stato aperto un fascicolo per omicidio volontario: Federico Tedeschi era stato rinvenuto in casa sua il 26 novembre del 2017 e il caso chiuso per decesso avvenuto per un malore. Ma sua madre, Emanuela Novelli, non si è mai rassegnata e, a cinque mesi dalla riapertura del fascicolo, stavolta con ipotesi di omicidio, sono stati programmati, come scrive il Messaggero, nuovi accertamenti sul corpo del giovane, morto a 19 anni.

La nuova autopsia

"Le indagini sono state lacunose – ha sempre sostenuto la madre di Tedeschi – Mio figlio è stato ucciso". Da qui, allora, ripartono le indagini sulla morte del diciannovenne: proprio dal giorno della sua morte. Il corpo del ragazzo è stato riesumato e nei giorni scorsi è stata effettuata una nuova autopsia: i risultati, però, arriveranno nelle prossime settimane. Soltanto allora si scoprirà se il decesso è stato causato da una caduta violenta, forse indotta da altre persone oppure se si è trattato realmente di un malore.

Nel periodo in cui è stata riaperta l'inchiesta, alla fine dello scorso aprile, sono ricominciate nuove verifiche sul caso da parte della sezione Omicidi della Squadra Mobile: molti accertamenti anche sul cellulare e sul computer del ragazzo. Pochi giorni dopo la morte di Federico, sua madre ha rinvenuto sul telefonino chat a sfondo sessuale con un finto profilo.

Il giorno della morte

Era la mattina di domenica 26 novembre quando la mamma di Federico è uscita con sua figlia, lasciando il figlio in camera sua, a dormire. Una volta rientrata nella villetta all'Infernetto, però, il cuore di Federico non batteva più. Aveva trovato uno degli ingressi socchiusi, ma inizialmente ha pensato che Federico potesse essersi recato a casa della nonna, ad una manciata di passi da casa. Una volta rientrata, invece, la tragica scoperta. L'arrivo dei soccorsi non è servito a nulla: il corpo di Federico era per terra, in camera. La sua morte è stata subito valutata per cause naturali, per un malore: è stata catalogata come necrosi cardiaca su base ischemica e il caso è stato archiviato. Ma dal racconto della mamma del giovane, emergono elementi che avrebbero potuto far pensare, fin da subito, ad un decesso di diversa natura.

L'ipotesi dell'omicidio

Vedendo il volto di Federico, era facile pensare ad una morte violenta: "Aveva un volto irriconoscibile, non era più lui: aveva le labbra tumefatte, i denti rotti, le gengive vuote e insanguinate", ha detto la mamma, riportando queste parole anche nella lettera inviata al procuratore capo Prestipino, nella quale ha chiesto di riaprire il caso. E nella speranza che la sua richiesta potesse essere accolta, in cinque anni non ha mai pulito né messo piede nella stanza del figlio, quella che per lei è una vera e propria scena del crimine: "È atroce convivere con macchie, impronte e tracce di un omicidio e tale atrocità non viene attenuata neanche dal sorriso di Federico presente in ogni stanza. La stanza di Federico è rimasta come quel tragico 26 novembre. La porta è chiusa, ma ogni tanto si apre quasi a volermi ricordare che il suo omicidio deve essere ancora risolto".

I dettagli

Ad alimentare i dubbi della famiglia, però, ci sono una serie di dettagli non trascurabili, a partire dal cancelletto accostato della villetta al rientro della madre e della sorella, la mancanza di un dente e un mobile scheggiato, nella parte bassa. Le impronte di due mani sullo specchio (in video) e tracce di sangue nelle ante di un armadio di altre stanze: troppe questioni sospese che hanno portato la madre del giovane a sporgere una denuncia per omicidio contro ignoti.

194 CONDIVISIONI
Il carabiniere Ugo Rosati trovato morto in casa: il pm dispone l'autopsia sul corpo
Il carabiniere Ugo Rosati trovato morto in casa: il pm dispone l'autopsia sul corpo
Morte Mattia Di Manno, a processo l'uomo che ha investito il 19enne col suo furgone
Morte Mattia Di Manno, a processo l'uomo che ha investito il 19enne col suo furgone
Triplice omicidio a Prati, le vittime uccise con 50 coltellate: i risultati dell'autopsia
Triplice omicidio a Prati, le vittime uccise con 50 coltellate: i risultati dell'autopsia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni