Foto dal Gruppo Facebook: ’Noi di Montesacro’
in foto: Foto dal Gruppo Facebook: ’Noi di Montesacro’

"Mi hanno pestata di botte, riempiendomi di calci e pugni, fino a mandarmi in ospedale con un trauma cranico e la frattura di una costola. Tutto questo per avergli chiesto di tenere il cane al guinzaglio". A parlare è una donna che ha denunciato pubblicamente sui social network, in un gruppo dedicato a Montesacro, di essere stata aggredita intorno all'ora di pranzo di giovedì scorso da due giovanissime, intorno ai diciotto anni, mentre si trovava nel parco Sanazzaro per trascorrere qualche ora all'aria aperta insieme ai suoi gatti. Al loro rifiuto e alla loro richiesta di andarsene, la donna ha provato a chiamare il Numero Unico delle Emergenze 112, per chiedere delucidazioni sulla questione alle forze dell'ordine, se si potessero cioè tenere realmente i cani senza guinzaglio é museruola nelle aree verdi pubbliche e segnalando che ciò stava di fatto accadendo, ed era in attesa per parlare con un operatore: "Le ragazze mi aizzano contro il cane, il quale, si avventa contro di me e il trasportino coi miei gatti, abbaiando, e cercando di saltarci addosso, ma senza mordere – scrive – Cerco di tenerlo a bada con la gamba, senza prenderlo a calci né facendogli del male".

Donna aggredita da due ragazze al parco: "Presa a calci e a pugni"

Poi l'aggressione: "Quella dai capelli rossi carota, carnagione e occhi chiari, magra, vestita tutta di nero, mi prende a schiaffi e mi fa la cianchetta buttandomi per terra all’indietro, e saltandomi addosso inizia a tirarmi pugni in testa a ripetizione. Cerco di difendermi nella colluttazione – continua il racconto del pestaggio – ma l’amica, più robusta, carnagione olivastra, capelli neri tenuti da una fascia chiara, vestita con colori mimetici/verdemilitare-caki, si avventa contro di me, restando in piedi, tenendo il cane per il collare e prendendomi a calci sulle costole e il fianco.". Un'aggressione durata circa un minuto, poi le ragazze sono scappate, dirigendosi verso l’uscita di via Isola Bella.

L'appello ai cittadini: "Aiutatemi a trovare le ragazze che mi hanno aggredito"

Secondo il racconto della donna, dopo l'aggressione le ragazze sarebbero fuggite verso la Nomentana. La donna ha denunciato l'accaduto alla ceserma dei carabinieri di Città Giardino e ha lanciato un appello su Facebook, per chiedere ai cittadini di aiutarla a trovarle: "Se qualcuno fosse stato in zona, a quell’ora, e le avesse notate al parco, o avesse visto l’aggressione che ho subito, e/o le avesse incrociate mentre fuggivano, vi chiederei di aiutarmi a fare in modo che un episodio del genere non si ripeta più, recandosi presso la caserma dei carabinieri e testimoniare in favore della mia denuncia – e aggiunge – Se qualcuno, in zona via Jacopo Sannazzaro, Via Isola Bella, via Montasio, traverse e limitrofe, avesse delle telecamere puntate in strada, vi pregherei di aiutarmi con le registrazioni di quella tarda mattinata, tra le ore 12 e le ore 14, per vedere se le due ragazze con il cane compaiano in qualche immagine".