Un uomo di 51 anni è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati dal fatto che le violenze sulla moglie sono state commesse in presenza di minori. A chiamare la polizia è stato uno dei figli della donna, preoccupato dall'escalation di violenza del genitori nei confronti sia della madre sia nei confronti suoi e di suo fratello. Ieri sera il 51enne aveva aggredito la donna, picchiandola brutalmente, e si era poi scagliato anche contro i figli di 14 e 17 anni, terrorizzati dal comportamento del padre. Quando il figlio è riuscito a chiamare la polizia, l'uomo si è allontanato, sperando di riuscire a far perdere le sue tracce. Ma non ci è riuscito: la moglie lo ha denunciato per i ripetuti maltrattamenti nei suoi confronti, stanca di dover subire le percosse dell'uomo e il suo temperamento violento.

Massacra di botte la moglie e i figli, lei lo denuncia

La donna e i figli sono dovuti andare all'ospedale per essere medicati. Sono stati dimessi ma con ferite guaribili dai cinque agli otto giorni.  Lei ha deciso di denunciare il marito e ha raccontato le violenze cui era sottoposta da tempo. L'uomo, con gravi problemi di alcolismo, ogni volta che beveva diventava violento in modo grave. Dato che tutti i giorni era ubriaco, i maltrattamenti erano all'ordine del giorno, con gravi conseguenze psicologiche per lei e i figli. La donna ha raccontato che in diverse occasioni l'uomo le ha rotto la mascella, il naso e le aveva fatto perdere due denti per le botte. Solo alcuni di questi episodi erano stati denunciati, ma – giunta al limite della sopportazione e consapevole che la situazione sarebbe solo degenerata ancora – ha deciso di mettere un punto e raccontare tutto. Con gli elementi raccolti, l'uomo è stato trovato e arrestato. Ora si trova in carcere.