Lol 2 - Chi ride è fuori
4 Marzo 2022
12:53

Lol, Guzzanti – Venditti canta di nuovo il Grande Raccordo Anulare: il testo aggiornato al 2022

Corrado Guzzanti ha presentato una nuova versione della sua parodia di Antonello Venditti ai concorrenti della seconda edizione di Lol. Ecco il testo aggiornato della celebre canzone sul Grande Raccordo Anulare.
A cura di Enrico Tata
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Lol 2 - Chi ride è fuori

Se nasce una bambina la chiameremo ancora Roma. Ma i problemi della Capitale sono cambiati e per questo il testo del ‘Grande Raccordo Anulare', la canzone della celebre parodia di Antonello Venditti creata da Corrado Guzzanti venti anni fa all'Ottavo Nano, "lo dobbiamo aggiornare". Il comico romano ha presentato una nuova versione del brano ai concorrenti della seconda edizione di Lol, lo show di Amazon Prime dove vince il concorrente che riesce a non ridere per sei ore alle battute degli altri. Se nella versione originale della canzone i problemi di Roma erano il traffico, gli ingorghi e le buche, adesso si sono aggiunti i cinghiali che passeggiano per la città e mangiano i rifiuti, i gabbiani enormi e gli autobus che vanno a fuoco.

Lol, il testo di Guzzanti-Venditti aggiornato al 2022

Questo il testo che Corrado Guzzanti ha cantato nella quinta e penultima puntata della seconda edizione di Lol:

Vieni con me amore,

sul Grande Raccordo Anulare,

che però lo dobbiamo aggiornare,

e nelle soste faremo l'amore

e se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma

All'uscita 27 c'è er braciolaro,

che mo' cucina sopra l'autobus 38 barrato

che pija fuoco sempre verso le 9

hai prenotato?

State attenti ai cassonetti de a Giustiniana

sulla mondezza ce se abboffano i cinghiali

‘ringraziate che ce semo noi che ve la smaltiamo'

A Mazzini c'è il problema del bullismo de li gabbiani

che so' cattivi e grossi come er Cuppolone

na signora j'ha buttato dei pezzi de pane

l'hanno magnata, co tutto er cane

gli hanno fregato pure la pensione

E allora vieni con me amore,

sul Grande Raccordo Anulare,

che circonda la Capitale,

e nelle soste faremo l'amore

e se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma

Il testo originale del Grande Raccordo Anulare

Corrado Guzzanti propose questa imitazione di Antonello Venditti nella trasmissione ‘L'Ottavo Nano' condotta da Serena Dandini su Rai 2 nel 2001. Il testo che segue comprende tutte le ‘esibizioni' di Venditti-Guzzanti nell'Ottavo Nano, ma anche quella al concerto del vero Venditti al Circo Massimo per lo scudetto della Roma.

E allora vieni con me, amore,
Sul Grande Raccordo Anulare, che circonda la Capitale,
E nelle soste faremo l'amore,
E se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma

All'uscita 25 c'è a Laurentina,
Bruno l'infame ha cambiato gestione,
Er prosciutto è più bono da Sergio, dietro la piazza,
Ma nun te fà lo scontrino
All'uscita dell'Aurelia c'è: Casalotti-Boccea
Fai la conversione e c'è er tabacchi notturno,
Se è chiuso giù ar controviale,
C'è er distributore che te frega er resto,
Er distributore, ma te frega er resto.

…e allora vieni con me, amore, sul Grande Raccordo Anulare,
Che circonda la Capitale,
E nelle soste faremo l'amore,
E se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma

All'uscita 29 c'è: Acilia-Casal Palocco,
Dietro ar bar de Enzo ce sta ‘n centro commerciale,
Dice Tiziana che nun ce sta a mucca pazza,
Ce sta er cartello, vatte a fidà,
Sò boni tutti a mettece ‘na scritta,
Sur cartellooo, sò boni tutti
Adesso c'è Sabrina che lavora all'autogrill
Dove faccio er pieno de benzina pe fà ‘n metro sulla Tiburtina,

E se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma

All'uscita dar Flamino c'è la Cassia Bis
Pe via due ponti c'è ‘n pezzo contromano,
Mejo ‘na murta dell'ingorgo,
C'è ‘npo de ghiaia ce poi morì de vecchiaia

L'amore finisce sur grande raccordo anulare,
La storia finisce sur grande raccordo anulare,
Il mondo finisce sur grande raccordo anulare.

Ma pe' fortuna poi rientrà dar Laurentino,
Ce ripasso ar bretellone,
Quello che nun hanno asfaltato, cor brecciolino,
Non sai che voli che fai cor motorino,
Sur brecciolino

…e allora vieni con me, amore, sur grande raccordo anulare, che circonda la capitale,
E nelle soste faremo l'amore,
E se nasce una bambina poi la chiameremo: Roma
Er fratello lo chiamamo: Cuppolone

Me sò liberato, e ora sò tornato,
Per cantare il raccordo anulare,
E con Cinzia faremo l'amore.
E se nasce ‘na bambina poi la chiameremo: Roma

All'uscita 24 c'è, Santa Paolomba
Dall'Ardeatina c'è ‘n travestito,
Dice che j'hanno sbagliato l'ormone,
C'ha i baffi in fronteeee e vò un mijone,
Aho c'ha i baffi in fronte, e vò un mijone

No la prima, no la seconda, a terza a destra,
A via dell'Acqua Bullicante
Occhio all'incrocio, c'è er pizzardone,
Quello co' la mania delle ganasce,
Je le farei magnà, quelle ganasce

Se rientri da Mentana c'è: a Bufalotta
E se sente già a puzza dell'Aniene
No la prima, no la seconda, no la terza, dalla quarta
Poi pijà a circolare
Nun dì niente, devi solo obliterare.

Dalla 7 pòi annà dritto pe' Grottaferata
c'è sta n'inglese
che viene contromano
dice: "c'avete voluti in Europa
e noi c'entramo!
Guidamo tutti così, nun so' io che sono strano
pure ‘a regina guida così,
contromano
e che je fai ‘a murta a'a reggina
contromano

Dar Verano c'è la rampa della Tangenziale
devi stà attento, buttatte in tempo a destra
che te poi ritrovà sulla Roma-L'Aquila,
occhio ar cartello,
occhio ar cartello

All'uscita 24 c'è ‘a Cecchignola
‘ndo m'hanno riformato pe' li piedi piatti
Daniele invece ha fatto la cena der matto,
j'hanno menato
e poi ne' Granatieri
prima j'hanno menato
e poi ne' Granatieri

Amore, amore, m'hai scordato a quella prima
e sei stata risucchiata dalla Cassia
chissà adesso co' chi stai, chissà se sei arrivata mai…

Dalla prima uscita puoi arrivà al Vaticano
c'è er giapponese che s'è perso er torpedone
se je chiedi "C'hai bisogno d'aiuto"
te fa ‘na foto
"te serve aiuto, ‘a Giapponé.."
te fa ‘a foto
pure a polizzia je sta a parlà: "te serve aiuto"
je fa ‘a foto…

All'uscita 26 puoi annà
alla Garbatella
dopo er baretto
dei pizzardoni
ce sta er semaforo che sarta li colori
occhio alla strada
o so' dolori
ahò, occhio alla strada
o so' dolori…

Prima della 19 c'è Torpignattara
ce sta na buca
quasi come ‘sta stanza
se ce caschi ce pensano loro a chiamà casa
e pure l'ambulanza

36 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni