Con i suoi colori e le temperature più miti, l'autunno stimola il desiderio di cambiare aria, mettersi lo zaino in spalla e andare a scoprire alcuni dei borghi, paesi e parchi più affascinanti del Lazio. Dopo aver scoperto le meraviglie di Roma, il passo successivo è mettersi in macchina e raggiungere dopo circa un'ora di viaggio cinque mete imperdibili per chi, magari nel weekend, vuole godersi con amici o familiari una giornata diversa dal solito, lontano dal caos della Capitale.

1. Anagni

Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

Immerso nella campagna ciociara si trova Anagni, paese di 21mila abitanti, conosciuta come come la "Città dei papi": sono stati infatti quattro, nello specifico Innocenzo III, Alessandro IV, Gregorio IX e Bonifacio VIII, i pontefici nati in questa città, che per un lungo periodo ha ospitato la residenza del papa prima di essere spostata ad Avignone e infine a Roma. È uno dei borghi più affascinanti della provincia di Frosinone: oltre a passeggiare lungo le rilassanti vie della città, meritano di essere visitate il Museo della Cattedrale di Anagni, che impressiona con i suoi preziosi tesori perfettamente conservati, e Casa Barnekow, dalle fattezze che richiamano le logge viterbesi. Una gita ideale per gli amanti dell'arte e la cultura.

2. Bomarzo e il Parco dei Mostri

Un piccolissimo comune di 1.756 abitanti in provincia di Viterbo, ma con una delle attrazioni più iconiche del Lazio: il Parco dei Mostri, noto anche come Sacro Bosco o Villa delle Meraviglie di Bomarzo. Una gita inconsueta all'interno di un grande parco naturale di tre ettari immerso in una foresta di latifoglie e conifere, pieno di statue raffiguranti creature mostruose e mitologiche. Spicca tra queste il simbolico Orco che sembra pronto a mangiarti, ma non passano inosservate le statue del Drago e dell'Elefante. Tra gli altri punti d'interesse va segnalata la Casa Pendente, che si distingue per le sue forme geometriche che sembrano andare contro le leggi della fisica. Un luogo dalle atmosfere misteriose per la perfetta passeggiata autunnale.

3. Frascati e i Castelli Romani

I Castelli romani sono una delle mete più ambite quando si tratta di fare una gita fuori porta, e tra borghi e attrazioni culturali c'è solo l'imbarazzo della scelta su dove recarsi. Frascati merita di essere visitata, facilmente raggiungibile percorrendo via Tuscolana. Appena arrivati è una buona idea fare subito una passeggiata per il centro storico, ricco di botteghe e di fraschette dove pranzare, magari sorseggiando i pregiati vini del luogo come il Cannellino o il Frascati Superiore. Si prosegue visitando alcune delle attrazioni principali del borgo, come le ville tuscolane caratterizzate da ampi giardini scenografici, o la Cattedrale di San Pietro, capolavoro architettonico con facciata in stile barocco. Si conclude rilassandosi sotto gli alberi del Parco dell'Ombrellino, area pubblica del giardino di Villa Lancellotti.

4. Isola del Liri

In provincia di Frosinone e vicino al confine con l'Abruzzo si trova l'Isola del Liri, che si distingue grazie alla sua caratteristica unica: un centro storico diviso a metà da una cascata naturale. Il fiume Liri crea un'isola nel cuore del paese e, una volta raggiunto il castello Boncompagni-Viscogliosi, si divide in due bracci che danno vita ad altrettanti cascate, la Cascata Grande e la Cascata del Valcatoio. Se quest'ultima risulta meno spettacolare in quanto poco inclinata, la Cascata Grande regala una vista mozzafiato creando durante la sera un'atmosfera evocativa e romantica grazie all'illuminazione artificiale che si attiva non appena tramontato il sole. Girando per le strade della città è consigliato percorrere la via che porta verso il Parco Fluviale, ricollegandosi così alla Cascata del Valcatoio, Per la sua particolare caratteristica, l'Isola del Liri è una scelta azzeccata per chi vuole fare una gita di coppia.

5. Tivoli: Villa D'Este e Villa Adriana

Nota agli albori con il nome Tibur, Tivoli è uno dei comuni più antichi in Italia, anche più della stessa Roma. Una volta arrivati è d'obbligo fare tappa nelle due attrazioni principali della città, Villa d'Este e Villa Adriana. Risalente al XVI secolo, Villa d'Este offre un grande giardino architettonico e fontane dai getti d'acqua coreografici e spettacolari, mentre Villa Adriana, che come suggerisce il nome è appartenuta all'imperatore Adriano in qualità di residenza estiva, impressiona con le sue rovine e l'enorme vasca centrale circondata dal verde. Ma le attrazioni di Tivoli non si limitano solo alle ville: tra siti archeologici, la riserva naturale del Monte Catillo, il centro storico e la splendida vista sulla campagna romana, la città lascerò un bel ricordo ad ogni visitatore.