Un uomo di quarantaquattro anni residente a Gaeta – in provincia di Latina – è stato denunciato per un video che lo scorso novembre ha inviato al figlio di dieci anni. Nel filmato, dal contenuto minaccioso, l'uomo non solo spesso e volentieri proferiva insulti e promesse di ritorsioni nei confronti della madre del bambino davanti a lui, ma in questo caso non si faceva remore a mostrare un'arma da fuoco nel video.

L'uomo già era stato allontanato dalla famiglia per maltrattamenti

Secondo quanto si apprende l'uomo e la donna, anche lei residente a Gaeta, da alcuni anni si erano separati e il 44enne era già stato allontanato dall'abitazione familiare per maltrattamenti. Ora è stato nuovamente denunciato dai carabinieri della stazione locale con l'accusa di minaccia, una circostanza aggravata dal fatto che il destinatario del filmato era un bambino di dieci anni.

La denuncia dell'ex moglie dopo il filmato con l'arma (a salve)

L'uomo si sarebbe provato a giustificare parlando di un gioco – magari sbagliato sbagliato ma comunque di un gioco – il recente passato di violenze e minacce in famiglia non avrebbe lasciato dubbi però ai militari che vi hanno letto un preciso intento intimidatorio.

Quando il bambino ha mostrato alla mamma il filmato in cui è mostrato l'arma, subito questa si è recata alla stazione dei carabinieri per sporgere denuncia nei confronti dell'ex marito. La successiva perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento dell'arma, che è stato appurato trattarsi di una pistola a salve in libera vendita, indistinguibile però nel filmato da una pistola vera e propria. Gli atti sono stati trasmessi all'autorità giudiziaria che procederà con le indagini.