Un incendio è divampato all'interno di un appartamento al primo piano di un palazzo di tre tra via Portuense e via della Fanella. Il rogo intorno alle ore 17 di oggi, mercoledì 24 febbraio, all'altezza del civico 3. A bruciare un'abitazione, che ha preso fuoco per cause non note e ancora in corso d'accertamento e le fiamme hanno divorato in breve tempo l'intero piano, distruggendo altri due appartamenti e una parte di uno studio medico. Momenti di paura tra i residenti, che hanno visto le fiamme e una nube di fumo nero uscire dalle finestre. Chi era all'interno del palazzo ha percepito un odore acre. Allarmati, hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l'intervento urgente dei vigili del fuoco. Arrivata la segnalazione alla Sala Operativa del Comando provinciale di Roma, sul posto sono intervenuti i pompieri, con due squadre, due autobotti, un'autoscala, il carro autoprotettori il carro teli, il capoturno provinciale e il funzionario di servizio, che hanno lavorato per domare le fiamme. I residenti hanno segnalato l'accaduto sui social network, nei gruppi di quartieri, dove poco fa hanno spiegato di aver sentito l'arrivo in zona di numerose sirene.

Evacuato il palazzo, residenti in attesa di un alloggio

Il palazzo è stato evacuato interamente, ben dodici appartamenti, e gli abitanti sono scesi in strada, attendendo fuori casa il termine delle operzioni. Sul posto è arrivato il personale sanitario con diverse ambulanze, che ha visitato le persone coinvolte, ma al momento fortunatamente non c'è stato alcun trasporto in ospedale e non si registrano né feriti né intossicati gravi. Due persone sono state affidate ai sanitari per una leggera intossicazione. L'appartamento è stato completamente distrutto dal rogo e l'intero palazzo è stato dichiarato inagibile. Non è chiaro da dove siano partite le fiamme, se si sia trattato di un corto circuito e gli accertamenti sono in corso. Presente la Polizia di Stato e gli agenti della polizia locale di Roma Capitale, che con il Gruppo Marconi sono sul posto per l'assistenza alloggiativa di otto persone. Seguiranno aggiornamenti.