Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Chi è stato trovato sotto al letto, chi chiuso a chiave in una stanza e chi nascosto all'interno di un armadio. Avevano organizzato una festa clandestina in un appartamento in zona San Giovanni a Roma. Ventotto ragazzi spagnoli, molti di loro trovati completamente ubriachi, sono stati multati dagli agenti della sezione volanti del commissariato Esquilino, intervenuti sul posto, in via Sannio, in seguito a una segnalazione di una festa in corso. Una volta sul posto hanno notato, dalle finestre, strani movimenti all'interno dell'appartamento segnalato. I ragazzi, evidentemente, si sono accorti dell'arrivo dei poliziotti, hanno spento la luce e hanno smesso di parlare. Al citofono non hanno risposto. Gli agenti hanno quindi contattato sia il proprietario che l'agenzia che si occupava di gestire gli affitti. Entrambi hanno cercato di chiamare gli affittuari, ma questi ultimi hanno prima dichiarato di non trovarsi in casa e poi hanno addirittura spento i loro telefoni.

Multati 28 ragazzi spagnoli per mancato rispetto delle regole Covid

I poliziotti hanno chiesto al proprietario di casa di aprire immediatamente la porta: all'interno hanno notato un forte odore di alcol presente nell'aria e numerose bottiglie di superalcolici in terra. Alcuni ragazzi erano nascosti sotto le coperte, altri erano dentro gli armadi o sotto il letto e altri ancora chiusi a chiave in camera. Sono stati identificati, come detto, 28 ragazzi, di cui 4 erano affittuari dell'appartamento, tutti di nazionalità spagnola. Sono stati multati per il mancato rispetto delle regole per il contrasto alla diffusione del coronavirus.