Una storia di violenze in famiglia e di soprusi nei confronti dei genitori: tutto per acquistare la droga, da cui ormai era diventato completamente dipendente. Un giovane di 26 anni è stato arrestato dai poliziotti della Questura di Latina dopo l'ennesima aggressione ai genitori. Voleva i soldi per comprare una dose, ma loro non volevano più darglieli. Questo lo ha mandato fuori controllo, e senza più nessun filtro ha cominciato a insultare i genitori, fino a scagliarsi contro di loro aggredendo la madre. Il 26enne ha preso la donna per i polsi e ha iniziato a torcerli, rischiando quasi di spezzarglieli. Un dolore tremendo per la donna, reso ancora più acuto dal fatto che a esercitare quelle violenze non era uno sconosciuto, ma suo figlio. Che non ne voleva sapere di lasciarla andare, non finché non avesse ottenuto ciò che voleva.

Botte alla madre per la droga, arrestato

Su segnalazione di una lite in appartamento gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti sul posto. Una volta arrivati hanno bloccato il ragazzo, che si trovava ancora nell'abitazione con i genitori. È stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione e portato nelle camere di sicurezza della Questura di Latina in attesa di essere trasferito in carcere per l'udienza di convalida. A quanto si apprende, il ragazzo era stato già denunciato dai genitori nei giorni precedenti. Stanchi di essere picchiati e minacciati dal figlio, avevano deciso con il cuore pesante di porre fine a quella situazione, che però aveva continuato a protrarsi. Fino ad allora, erano stati costretti a dargli 2mila euro. Se non tiravano fuori i soldi, erano botte e minacce.