Drammatico scontro frontale sulla Salaria. L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio, lunedì 3 maggio, tra due auto che viaggiavano su via Salaria, nel tratto di strada compreso tra Settebagni e Monterotondo. Nel violento impatto, verificatosi subito dopo lo svincolo del Grande raccordo anulare, è morto un uomo di sessantasette anni alla guida di una delle due macchine coinvolte. Sul posto è intervenuta la polizia locale del III Gruppo Nomentano per effettuare i rilievi di rito. Non sono ancora chiare le cause che hanno provocato l'impatto. Da quanto si apprende, pare che uno dei due veicoli coinvolti, per ragioni tutt'ora da definire, abbia invaso la corsia opposta provocando lo scontro frontale. A seguito dell'incidente il traffico sulla via è andato in tilt. Gli agenti hanno dovuto temporaneamente chiudere il tratto di strada coinvolto per poter effettuare gli accertamenti necessari a comprendere la dinamica dell'incidente.

Cinque morti in cinque giorni: cresce il bilancio delle vittime sulle strade di Roma

Sale a cinque il numero delle persone che in cinque giorni hanno perso la vita sulle strade della Capitale. Appena due giorni fa, domenica 2 maggio, un altro uomo è morto in un incidente su viale Palmiro Togliatti, nella periferia di Roma. Si tratta di un senzatetto travolto da una Fiat Panda che viaggiava in direzione Prenestina, all'altezza del civico 718. Venerdì scorso, 30 aprile, un cinquantaduenne in sella al suo scooter è stato falciato da un autoarticolato su viale Jonio, in zona Montesacro. E ancora giovedì 29 aprile, due vittime in un solo giorno. La prima è Elena Baruti, studentessa di diciotto anni, investita sulla Nomentana da un'auto. Ieri, la via dove è avvenuto lo scontro si è riempita di fiori e cartelloni in suo ricordo. La seconda vittima è Agazio Menniti, il primario di Neurochirurgia del San Camillo che operò il nuotatore Manuel Bortuzzo, colpito da un proiettile alla colonna vertebrale. Prima di morire a bordo del suo scooter in un incidente stradale sul Grande Raccordo Anulare, Menniti aveva effettuato una delicata operazione salvavita.