30 Ottobre 2021
9:10

Assalto No Green Pass alla Cgil: nuove misure cautelari per Forza Nuova, 3 militanti in carcere

Sono state notificate sei nuove misure cautelari per l’assalto alla sede nazionale della Cgil dello scorso 9 ottobre. In carcere sono finiti tre esponenti di Forza Nuova, per altri tre è stato disposto l’obbligo di dimora. Intanto rimangono in carcere i leader Roberto Fiore e Giuliano Castellino.
A cura di Valerio Renzi

Venti giorni dopo l'assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil sono arrivate sei nuove misure cautelari ai danni di altrettanti esponenti di Forza Nuova. Tre persone sono state arrestate. Si tratterebbe di soggetti a cavallo tra il mondo ultras e l'estrema destra. Per altri tre invece è scattato l'obbligo di dimora. Tra questi c'è anche il leader veronese dell'organizzazione neofascista Luca Castellini. Le misure notificate questa mattina sono il frutto delle indagini della Digos della Questura di Roma, che ha passato al setaccio filmati e immagini della giornata.

Il giudice per le indagini preliminari Annalisa Marzano ha giustificato così la scelta delle misure cautelari: "Sussiste il concreto e attuale pericolo di reiterazione di condotte della medesima indole offensiva giacché le modalità con le quali è stata sprigionata la violenza nei confronti di componenti delle forze dell'ordine e la mancata percezione dell'estrema gravità della condotta appena compiuta, sono elementi sintomatici di una spiccata inclinazione degli indagati alla commissione di fatti dalla particolare carica offensiva".

Sono ancora in carcere Roberto Fiore e Giuliano Castellino

Rimangono intanto in carcere il fondatore di Forza Nuova Roberto Fioreil leader romano Giuliano Castellino, così come Pamela Testa, anche lei di Forza Nuova, l'ex Nar Luigi Aronica e Salvatore Lubrano anche loro protagonisti degli incidenti. È stato invece scarcerato il leader della sigla "Io Apro" Biagio Passaro. L'assalto al sindacato dello scorso 9 ottobre è stato il culmine di una strategia con cui per mesi Forza Nuova ha egemonizzato le piazze No Vax e No Green Pass, mettendosi alla testa di manifestazioni facilmente strumentalizzabili non avendo un'organizzazione chiara ma essendo piuttosto un magma che si convoca soprattutto tramite catene su WhatsApp e gruppi Telegram.

In parlamento lo scioglimento di Forza Nuova

Intanto prosegue il percorso che potrebbe portato allo scioglimento di Forza Nuova per ricostituzione del partito fascista. Lo hanno chiesto il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle con una mozione approvata sia alla Camera che al Senato, che impegna il Governo "a valutare le modalità per dare seguito al dettato costituzionale in materia di divieto di riorganizzazione del disciolto partito fascista e alla conseguente normativa vigente, adottando i provvedimenti di sua competenza per procedere allo scioglimento di Forza nuova e di tutti i movimenti politici di chiara ispirazione fascista".

Assalto alla sede della Cgil: cinque nuovi arresti, c'è un esponente di Forza Nuova
Assalto alla sede della Cgil: cinque nuovi arresti, c'è un esponente di Forza Nuova
Assalto alla Cgil, Roberto Fiore resta in carcere: respinta la richiesta della difesa
Assalto alla Cgil, Roberto Fiore resta in carcere: respinta la richiesta della difesa
Bandiera nazista con svastica sulla bara della militante di Forza Nuova: la parrocchia si dissocia
Bandiera nazista con svastica sulla bara della militante di Forza Nuova: la parrocchia si dissocia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni