Piazza Navona, 6 gennaio 2020 (La Presse)
in foto: Piazza Navona, 6 gennaio 2020 (La Presse)

Festa della Befana sospesa a Roma. Il Campidoglio ha annunciato la decisione, presa per l'emergenza coronavirus. Nessuna bancarella, nessuna giostra animerà Piazza Navona, durante le feste natalizie per il tradizionale appuntamento del 6 gennaio. Niente Epifania in strada a Roma, così come salteranno tutti i mercatini sparsi per i quartieri della città, che ogni anno verso la fine di novembre si prepara per vivere il Natale, tra gli scintillanti addobbi delle vie dello shopping, l'albero di Piazza del Popolo e le decorazioni allestite nelle periferie. Come rende noto il Campidoglio inoltre, sarebbero stati proprio gli organizzatori stessi a comunicare già da ora che per loro è impossibile organizzarsi, perché i fornitori non potrebbero fargli pervenire la merce necessaria per allestire i banchi.

Perché la Festa della Befana a Roma non ci sarà

Il Comune di Roma ha sospeso lo svolgimento della tradizionale Festa della Befana, in programma come da calendario dal 1 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, perché sarebbe stato compromesso dall’adozione delle prescrizioni anti-covid. Il Campidoglio ha spiegato infatti che realizzare con la pandemia in corso bancarelle e giostre, luogo di ritrovo per decine e decine di adulti e bambini, avrebbe comportato un altissimo livello di attenzione, con il contingentamento degli accessi dei visitatori, soste ridotte davanti ai banchi e file continuamente sorvegliate. Farlo avrebbe dunque significato vivere senza la magia e lo spirito incantato di sempre quella che è una festa, un momento di svago e di allegria. Senza considerare il fatto, purtroppo inevitabile, di assembramenti, potenziali veicoli di contagio del virus. Il premier Giuseppe Conte, nella sua ultima conferenza stampa in cui ha dichiarato il Lazio zona gialla, ha raccomandato alle persone di muoversi solo per necessità.

Il Dpcm del 3 novembre vieta sagre e manifestazioni fieristiche

Il nuovo Dpcm del Governo del 3 novembre infatti vieta sagre e manifestazioni fieristiche di ogni genere, e in considerazione del prolungamento dello stato di emergenza sanitaria nazionale, che attualmente è in vigore fino al 31 gennaio 2021. Una misura quella presa dal Campidoglio quella di sospendere la Festa della Befana, così come gli appuntamenti in calendario per l'Epifania, "in attuazione delle disposizioni sanitarie nazionali per il contenimento dei contagi e su richiesta di trentatré operatori titolari di concessione".