171 CONDIVISIONI
15 Luglio 2022
15:55

A Roma c’è una boutique dedicata alle nonne: “Così ridiamo dignità agli anziani in difficoltà”

Abiti e accessori firmati per far sentire ancora più belle donne anziane che non possono permetterseli e ridare loro la dignità di partecipare agli eventi sociali. Nasce ‘Nonna boutique’.
A cura di Alessia Rabbai
171 CONDIVISIONI

Una donna di ottantasette anni che desidera un vestito ‘buono' da sfoggiare con orgoglio al battesimo di un pronipote. Da richieste come questa nasce il progetto ‘Nonna Boutique', un luogo al quale le nonne con ‘pensione sociale' possono fare riferimento per farsi ancora più belle. Ad ideare l'iniziativa è stata l'associazione Salvamamme, che da oltre quindici anni interviene in situazioni di abbandono e solitudine di mamme e famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico.

Si tratta di un progetto sperimentale che ha come scopo quello di ridonare dignità agli anziani in difficoltà, con l'obiettivo di allargarlo anche agli uomini. Ad almeno cento donne a pensione sociale, nei mesi estivi, verranno consegnati due outfit stagionali composti da capi firmati, uno primavera-estate e l’altro autunno-inverno, compresi di biancheria, accessori, e calzature moda. A collaborare nella realizzazione dell'iniziativa sono le boutique romane site di via Appia Nuova e via Ottaviano del Brand Internazionale Primadonna Collection.

Alcuni degli accessori del progetto ’Nonna Boutique’
Alcuni degli accessori del progetto ’Nonna Boutique’

Come funziona la boutique delle nonne e chi può farne richiesta

Il progetto parte dal Municipio XI, ad accedere alla boutique delle nonne in via Antonio Pacinotti 18, zona Marconi, saranno le donne i cui nominativi sono stati segnalati a Salvamamme dagli assistenti sociali, alle quali verrà data priorità nella richiesta di abiti e accessori. L'obiettivo è ampliare il progetto e renderlo fruibile nelle boutique e tramite un camioncino che si sposta nei quartieri più poveri della Capitale.

"Restituiamo dignità agli anziani"

"Moltissime signore in età e con pensione sociale ci chiedono aiuto al Salvamamme in occasione di riunioni familiari, celebrazioni o semplicemente per avere un cambio d’abito gradevole per la nuova stagione. Pur avendo accesso alle cure mediche, investono la loro piccola pensione in integratori, presidi sanitari o in aiuti ai figli, utenze e alimenti e poco o nulla rimane per generi non essenziali. Si incontrano allora anziani trasandati, vestiti in modo triste, con capi consumati – ha spiegato Grazia Passeri, presidente di Salvamamme – È giusto pensare agli anziani che hanno poche risorse da lasciare all’inflazione, e che non deve arrivare a logorare anche la loro dignità".

L'iniziativa è partita lo scorso mercoledì 13 luglio, presentata nella nuova sede dell’associazione concessa in comodato d’uso gratuito dalla Croce Rossa Italiana alla quale hanno preso parte Gianluca Lanzi e Giulia Fainella, presidente e assessora alle Politiche Sociali del Municipio XI,  la responsabile Politiche Sociali del comitato Cri Area Metropolitana Paola Bernieri.

171 CONDIVISIONI
"Mamma mi servono soldi o mi denunciano": così truffava gli anziani rubando denaro e gioielli"
Geloni, eruzioni cutanee e caduta dei capelli: ecco l'ambulatorio per il long Covid dermatologico
Geloni, eruzioni cutanee e caduta dei capelli: ecco l'ambulatorio per il long Covid dermatologico
Mostra di Van Gogh 2022 a Palazzo Bonaparte a Roma: i prezzi dei biglietti e le opere esposte
Mostra di Van Gogh 2022 a Palazzo Bonaparte a Roma: i prezzi dei biglietti e le opere esposte
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni