Gli agenti della Polizia Stradale di Taranto protagonisti di una vera e propria corsa contro il tempo, a sirene spiegate, per salvare un uomo ricoverato in ospedale. A quel paziente ricoverato ad Altamura gli agenti hanno portato, in tempo record, un medicinale indispensabile per curarlo. Il paziente era in ospedale nella cittadina in provincia di Bari per una intossicazione da botulino. A scrivere del provvidenziale intervento della Polizia Stradale sono i quotidiani locali, che spiegano che il medicinale necessario per la terapia era disponibile solo all'ospedale della Marina Militare di Taranto e per fare in modo che arrivasse il prima possibile a destinazione è stata appunto interessata la Polizia Stradale di Taranto. La richiesta è stata gestita in tempi brevissimi con la staffetta che è subito partita dal capoluogo imboccando l'autostrada dove era attesa da un'altra pattuglia.

Il farmaco consegnato in ospedale e somministrato in tempo al paziente intossicato dal botulino – La centrale operativa della Polstrada ha coordinato il lavoro degli equipaggi del Distaccamento di Manduria e della sottosezione di Palagiano che al confine della provincia, lungo l'autostrada Taranto-Bologna, ha consegnato il plico ai colleghi della compartimento di Bari. E l’obiettivo alla fine è stato raggiunto: “Il farmaco è stato consegnato all'Ospedale di Altamura e somministrato al paziente intossicato dal botulino grazie a un'operazione sincronizzata durata poco meno di un'ora”, è quanto hanno spiegato dalla questura jonica, che ha coordinato il delicato intervento.