198 CONDIVISIONI
12 Gennaio 2022
06:00

Super Green Pass, le regole in zona bianca, gialla e arancione: le tabelle aggiornate del governo

Il governo ha aggiornato le tabelle delle attività consentite senza Green Pass, con Green Pass base e con Super Green Pass. Ecco le differenze tra zona bianca, gialla e arancione.
A cura di Annalisa Girardi
198 CONDIVISIONI

Il governo ha aggiornato le tabelle delle attività consentite senza Green Pass, con quello base e con il Super Green Pass a seconda che ci si trovi in zona bianca, gialla o arancione. Queste tre fasce, infatti, sono quelle in cui essere vaccinati o meno comporta delle differenze per quanto riguarda le restrizioni anti contagio: dalla zona rossa, invece, le chiusure scattano per tutti, indipendentemente dal proprio status vaccinale. Con gli ultimi decreti, approvati durante le festività natalizie per arginare la quarta ondata di contagi, il governo ha esteso ulteriormente i luoghi e le attività per cui è necessario esibire il Super Green Pass. Di fatto le nuove regole si sono tradotte in una stretta per i non vaccinati che ha annullato le differenze tra le prime fasce a colori per chi invece ha ricevuto il siero anti Covid.

Ecco quindi le tabelle del governo, aggiornate all'11 gennaio, sulle nuove regole in zona bianca, gialla e arancione.

Le differenze tra zona bianca e zona gialla erano già state completamente annullate quando il governo, mentre la curva dei contagi iniziava a impennarsi, ha introdotto su tutto il territorio nazionale l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Con le nuove regole sul Super Green Pass, che dal 10 gennaio è stato ulteriormente esteso anche ad altre attività (come mezzi di trasporto, musei, alberghi, palestre, piscine, bar e ristoranti anche all'aperto) è venuta meno anche una serie di differenze che c'erano invece prima con la zona arancione. In questa fascia, però, chi è senza Green Pass non si potrà spostare fuori dal proprio Comune (a meno che non sia per salute, lavoro o necessità). Anche i non vaccinati potranno quindi uscire dal Comune, ma solo con tampone negativo: lo potranno fare, però, solo con un mezzo proprio. Per prendere un autobus o un treno, infatti, è obbligatoria la Certificazione Covid rafforzata.

L'unica altra differenza, per il momento, riguarda l'accesso ai centri commerciali (meno i negozi di alimentari, le edicole, le farmacie e i tabacchi) nei giorni festivi e prefestivi: le originali regole della zona arancione, infatti, volevano queste attività chiuse nel weekend e nei festivi e prefestivi e quindi con le nuove regole solo i possessori di Super Green Pass potranno continuare a usufruirne in questi giorni. Tuttavia, va ricordato che queste tabelle saranno aggiornate ulteriormente nei prossimi giorni: dal 20 gennaio, infatti, entrerà in vigore l'obbligo di Green Pass base anche per i servizi alla persona. Dal 1° febbraio, infine, servirà anche per gli uffici pubblici, in banca, alle poste e nei negozi e centri commerciali (escluse le attività commerciali essenziali).

198 CONDIVISIONI
Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Nuove regole Covid dal 1º maggio, cosa cambia per mascherine al chiuso, Green Pass e vaccini
Nuove regole Covid dal 1º maggio, cosa cambia per mascherine al chiuso, Green Pass e vaccini
Mascherine e green pass, dove servono ancora e cosa è cambiato dal primo maggio
Mascherine e green pass, dove servono ancora e cosa è cambiato dal primo maggio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni