277 CONDIVISIONI
Coronavirus
15 Giugno 2021
21:54

Salvini spegne l’entusiasmo di Berlusconi: “No a partito unico del Cdx, non interessa a nessuno”

Matteo Salvini boccia l’idea del partito unico del centrodestra, lanciata da Silvio Berlusconi: “Nessuno sta parlando di partiti unici. Un conto è collaborare, federare, un conto è mischiare i partiti dalla sera alla mattina. Gli italiani dopo un anno di sofferenza non ci chiedono giochini politici ma fatti”.
A cura di Annalisa Cangemi
277 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il segretario della Lega Matteo Salvini ha bocciato il progetto politico annunciato oggi dall'alleato del centrodestra Silvio Berlusconi: il leader di Forza Italia vorrebbe fondare il partito unico del centrodestra italiano, sul modello dei repubblicani negli Usa, del partito laburista britannico o dei Repubblicani francesi. Un partito che dovrebbe tenere insieme tutte le forze di centrodestra, compresa Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni.

Matteo Salvini boccia il progetto senza tanti giri di parole. Intervenuto a Stasera Italia su Rete 4, replica così all'ex premier: "Nessuno sta parlando di partiti unici. Un conto è collaborare, federare, un conto è mischiare i partiti dalla sera alla mattina. Gli italiani dopo un anno di sofferenza non ci chiedono giochini politici ma fatti: salute, lavoro, riaperture. Presentare pdl, emendamenti, iniziative pubbliche insieme è un conto, fondare nuovi partiti non credo che serva e interessi nessuno. Un conto è collaborare un conto mischiare dalla sera alla mattina tradizioni e identità diversa".

Matteo Salvini insiste quindi con la sua idea iniziale, ovvero la federazione del centrodestra di governo: "In tutto siamo una quindicina ed è per questo che ho proposto di federare e arrivare in Parlamento con una sola posizione o in Regione o in Parlamento europeo – ha spiegato – Questo ci permetterebbe di essere più veloci, concreti ed efficaci ed è una proposta che spero venga raccolta da tutti".

Poco prima fonti della Lega avevano fatto trapelare uno scarso entusiasmo, davanti all'annuncio del Cavaliere: "La Lega lavora per unire. L'Italia e la politica hanno bisogno di unità, concretezza e passione". Domani è previsto un vertice con Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani, per chiudere la partita sulle comunali di Milano e Bologna. Salvini lo ha confermato questa sera, il vertice si terrà tra le 14 e le 15 di domani: "Da responsabile del centrodestra cerco di trovare una sintesi, l'abbiamo trovata su Roma, Torino e tante altre città che andranno al voto". Ma non è detto che il futuro della coalizione non sia uno dei temi all'ordine del giorno.

Matteo Salvini si vaccina a fine giugno

Dopo l'iniziale ritrosia il segretario del Carroccio dichiara esplicitamente che si vaccinerà a fine giugno: "Mi sono iscritto sul portale della Regione Lombardia e mi hanno fissato l'appuntamento per fine giugno. Non sono solito scalcare la coda né all'Esselunga né all'ospedale". In un precedente intervento tv però Salvini aveva fatto una gaffe: aveva dichiarato di aver prenotato il vaccino sulla piattaforma regionale ma di non conoscere la data. Come vi abbiamo raccontato qui la sua versione non era credibile: il sistema di prenotazione in Lombardia infatti comunica immediatamente al cittadino data, luogo e orario della vaccinazione.

277 CONDIVISIONI
27037 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni