La ministra dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, si è commossa in conferenza stampa annunciando la misura, inserita nel decreto Rilancio, che permetterà di regolarizzare i migranti senza permesso di soggiorno che lavorano nei campi. Subito è arrivata la reazione del leader leghista, Matteo Salvini, che intervenendo a Telelombardia ha commentato: "Ho visto la ministra dell'Agricoltura  piangere per i diritti e i problemi dei poveri immigrati da regolarizzare, con tutto l'affetto del mondo e con tutti gli italiani in difficoltà, da un ministro uno si aspetta impegno e sofferenza per i cittadini italiani".

Bellanova ha annunciato il via libera del governo alla proposta per cui si batte da parecchio tempo: "Da oggi gli invisibili saranno meno invisibili. Da oggi possiamo dire che lo Stato è più forte del caporalato", ha detto illustrando il decreto. Il senatore del Carroccio, che già nelle scorse settimane aveva attaccato la ministra, ha replicato: "Leggendo l'intervista a un ministro di questo governo si scopre che la sanatoria non è rivolta solo a chi già aveva un lavoro, ma anche ai richiedenti asilo a cui era stata bocciata la domanda. Ma cosa c'entra con l'agricoltura?!?". E ancora: "Ditemi voi cosa c'entrano con l'agricoltura o con i problemi delle famiglie italiane, sanare migliaia di immigranti irregolari".

Sempre intervenendo da Telelombardia, Salvini ha fatto un paragone con l'ex ministra Elsa Fornero: "Poi, ovviamente, uno si ricorda le lacrime della signora Fornero che piangeva mentre fregava milioni di pensionati italiani. Allora, una volta piangi mentre freghi le pensioni, un'altra mentre regolarizzi decine di migliaia di immigrati", ha detto. Per poi ribadirlo sulle sue pagine social, alla fine di una serie di post in cui ha criticato il governo per le misure messe in campo con il decreto Rilancio: "Le lacrime della ministra Bellanova (Fornero 2) per i poveri immigrati, con tanti saluti ai milioni di italiani disoccupati, non commuovono nessuno".

Sulla commozione della ministra Bellanova è intervenuta anche la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. "Centinaia, forse migliaia di italiani in queste settimane hanno pianto per la disperazione di aver perso tutto o per timore di perderlo. Aspettando un aiuto che non è arrivato. Stasera la ministra Bellanova si è commossa. Ma per la regolarizzazione degli immigrati. Sono basita", ha scritto su Twitter la deputata romana.