Matteo Renzi apre la seconda giornata della Leopolda 10 con una battuta su Beppe Grillo e sulla sua proposta-provocazione di togliere il diritto di voto agli anziani. “L’attenzione per i figli non è contro gli anziani. Avete sentito Grillo? Bisogna togliere il voto agli anziani! La verità è che bisogna togliere il fiasco a Beppe Grillo. Ma come si fa a dire di togliere il voto agli anziani?”. La boutade di Grillo, dunque, torna nel dibattito politico, dopo le aspre critiche che gli sono state rivolte ieri da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Poi, però, Renzi torna sulla Leopolda e lo fa annunciando il Family Act che viene presentato sul palco dal ministro per la Famiglia, Elena Bonetti.

Il leader di Italia Viva torna anche sul superamento di quota 100, già chiesto dal suo partito e da lui stesso: “Quando diciamo che quota 100 non va bene, non stiamo attaccando gli anziani. Stiamo dicendo che 20 miliardi messi tutti insieme per 120.000 persone per me – secondo Salvini sono 190.000 – non mi interessa il numerino, possono essere 150.000, sono un'assurdità”. Gli 80 euro, continua Renzi, “valgono 10 miliardi e vanno a 10 milioni di persone. Venti miliardi a 150.000 persone è un'ingiustizia. Non abbiamo niente contro quelli di quota 100, non ho niente contro mio zio, ma quello che conta è il concetto di fondo. Solo che tutti fanno polemica e protestano, noi facciamo una proposta per. Il piano che presenta Elena Bonetti è tutto in positivo”.

Renzi si sofferma anche su Italia Viva e sul simbolo che è possibile votare online, scegliendo tra tre possibilità. Anche se, fa sapere Renzi, uno è già in netto vantaggio. “Potete votare ancora online per scegliere il simbolo di Italia Viva, ma ormai è andata. Il simbolo è già qua dietro, al 63%. Tutto certificato, ci ha mandato una e-mail la Casaleggio”, ironizza. Poi si partirà con le iscrizioni: “Alle 17.30 sarà presentato il simbolo e dalle 18 sarà possibile iscriversi a Italia Viva, solo online. Il tempo dei signori della tessere è finito, ciao ciao correnti, sarà il primo partito de-correntizzato. Non ci sarà spazio per le correnti nel nuovo partito”.