4.080 CONDIVISIONI
16 Novembre 2022
16:09

“Più mi dicono che non si può fare, più mi danno la forza”: Salvini insiste sul Ponte sullo Stretto

Il ministro delle Infrastrutture insiste sul Ponte sullo Stretto, annuncia la riattivazione – in manovra – della società che dovrà realizzare l’opera e spiega: “Più mi dicono che non si può fare, più mi danno la voglia e la forza per farlo”.
A cura di Tommaso Coluzzi
4.080 CONDIVISIONI

"Più mi dicono che il Ponte sullo Stretto non si può fare, più mi danno la voglia e la forza per farlo". È con queste parole che Matteo Salvini, nelle vesti di ministro delle Infrastrutture, interviene in videoconferenza al webinar dell'Università degli Studi di Messina sul tema. Da mesi il leader della Lega è tornato a insistere sul progetto – in cantiere ormai da decenni e decenni – a partire dalla campagna elettorale estiva. Salvini ha promesso di realizzare l'infrastruttura ancora prima di diventare il ministro designato: "Fa piacere sapere che le forze universitarie, sociali e culturali, ci metteranno un loro mattoncino, affinché i lavori partano – continua al webinar – Conto di tornare presto a Messina e a Reggio Calabria, però portando progetti, novità, finanziamenti e lavoro, perché i dati dicono che, aldilà delle decine di migliaia di posti di lavoro che questa infrastruttura eccezionale potrà creare, io penso che sarà per l'Italia uno dei maggiori volani di immagine per i prossimi anni. Se facciamo squadra penso che dopo 54 anni si potrà finalmente posare la prima pietra di un'opera che lascerà traccia nella storia".

"Il primo atto formale e concreto è reinsediare la società Stretto di Messina, in liquidazione da 9 anni – spiega Salvini – Tecnicamente non sarà semplice", perché "va rivisto piano economico finanziario e va aggiornato il progetto". E aggiunge: "A me interessa la realizzazione dell'infrastruttura e migliorare la qualità della vita" dei cittadini e "attirare da tutto il mondo gente che quei 3,3 chilometri li verrà a fotografare e ammirare".

Insomma, secondo Salvini sarà un'opera avveniristica, della quale ha parlato anche questa mattina alla consegna della Msc Seaescape di Fincantieri: "In questa manovra bilancio ci sarà la riattivazione della società che dovrà portare a termine il Ponte sullo Stretto di Messina – ha detto – simbolo del genio e dell' ingegneria". E ancora: "Dopo 50 anni di chiacchiere portare la prima pietra del ponte che unisce una volte per tutte Sicilia, Calabria, Italia e Europa è uno degli obiettivi che mi sono prefissato".

4.080 CONDIVISIONI
Salvini dice che dopo l'arresto di Messina Denaro
Salvini dice che dopo l'arresto di Messina Denaro "il prossimo segnale" sarà il Ponte sullo Stretto
"Entro due anni la prima pietra del Ponte sullo Stretto": la promessa del ministro Salvini
Bonus cultura 18App da 500 euro, come fare richiesta e chi può ottenerlo nel 2023
Bonus cultura 18App da 500 euro, come fare richiesta e chi può ottenerlo nel 2023
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni