Dopo lo scontro nella maggioranza, il governo Draghi ha nominato 39 sottosegretari. Tra di loro qualche conferma e tante novità. Al ministero della Giustizia i sottosegretari saranno Anna Macina, del Movimento 5 Stelle, e Francesco Paolo Sisto, di Forza Italia. Proprio Sisto è un nome noto, da anni parlamentare azzurro e anche avvocato di Silvio Berlusconi nel processo escort in corso a Bari. Proprio a gennaio il processo è stato rinviato – slittando al 30 aprile – per motivi di salute di Berlusconi, che avrebbero impedito all’ex presidente del Consiglio di presentarsi in aula. Berlusconi, nel processo di Bari, è imputato per induzione a mentire, con l’accusa di aver pagato l’imprenditore Gianpaolo Tarantini per mentire sulle indagini sulle escort.

La difesa di Berlusconi è rappresentata da Niccolò Ghedini e proprio da Francesco Paolo Sisto, che è un avvocato penalista molto conosciuto proprio a Bari, città di cui è originario. Secondo i legali del presidente di Fi, Berlusconi aiutò Tarantini in un momento di difficoltà ma non lo pagò per mentire ai magistrati. Al contrario l’accusa ritiene che Berlusconi avrebbe fornito all’imprenditore gli avvocati e anche tantissimi soldi per mentire ai pm baresi. L’inchiesta nasce dai fatti risalenti al periodo tra il 2008 e il 2009.

L’attacco di Di Battista: altro che governo dei migliori

A criticare questa nomina è soprattutto l’ex deputato ormai uscito dal Movimento 5 Stelle, Alessandro Di Battista. Che su Facebook scrive: “Il 22 gennaio scorso è stata rinviata a Bari l'udienza del processo escort. Motivo? Le condizioni di salute dell'imputato Berlusconi. Pochi giorni dopo l'ex-cavaliere (immagino sotto naftalina) ha incontrato il presidente incaricato Draghi che l'ha accolto con un caloroso: “grazie di essere venuto”. Chissà di cosa avranno parlato. Magari di quali sottosegretari piazzare. Pensate, sottosegretario alla giustizia (ripeto, alla giustizia) è stato appena nominato Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia nonché, udite, udite, avvocato di Berlusconi al processo escort. L'avvocato di Berlusconi sottosegretario al Ministero di grazia e giustizia. Non c'è altro da dire. Anzi una cosa c'è: Il governo dei migliori".

Chi è Francesco Paolo Sisto

Nato a Bari nel 1955, Francesco Paolo Sisto si è laureato in Giurisprudenza nello stesso capoluogo pugliese. Dopo la laurea è stato procuratore legale e poi è diventato avvocato: ha inoltre avuto una serie di incarichi da professore a contratto all’università di Bari. La sua carriera politica e parlamentare è iniziata nel 2008, quando è stato candidato alle politiche in Puglia: una volta eletto è diventato componente della commissione Giustizia e dell’Antimafia. Nel 2011 è poi stato eletto vicepresidente della Giunta per le autorizzazioni. Ricandidato nel 2013 alle elezioni politiche, è stato rieletto deputato, diventando anche presidente della commissione Affari costituzionali. Alle elezioni del 2018 Sisto è tornato a essere deputato per la sua terza legislatura ed è componente della commissione Affari costituzionali e della giunta per le autorizzazioni.