774 CONDIVISIONI
Opinioni
26 Marzo 2018
10:19

Grillo: “Salvini? È uno di cui ci si può fidare. M5S è nato per migliorare il Paese”

Beppe Grillo benedice l’ipotetica alleanza M5S-Lega: “Salvini è uno che quando dice una cosa la mantiene, che è una cosa rara”, ha dichiarato il comico rispondendo alle domande dei cronisti, facendo trasparire una sorta di giudizio positivo sul leader del Carroccio.
A cura di Charlotte Matteini
774 CONDIVISIONI

UPDATE Giunto ad Aversa, nel napoletano, Beppe Grillo, rivolgendosi all'avvocato di Angelo Ferrillo, ex attivista 5 Stelle, querelato per diffamazione da Gianroberto Casaleggio, ha dichiarato: "Non c'è mai stato nessun rapporto economico tra il Movimento 5 Stelle e la Casaleggio associati. Il movimento non è nato per scopo di lucro ma per migliorare il Paese. E chi lo criticava era contro il cambiamento. Mettetevelo in testa. Noi vogliamo cambiare il Paese. M5S è nato dall'idea di due persone di successo, che stavano benissimo e non avevano particolarità necessità, come me e Casaleggio, ma solo per dare una mano al Paese. Ci abbiamo rimesso, ma siamo felici di averci rimesso se oggi siamo il primo movimento del Paese. E non consento a nessuno di rovinare una cosa bella".

Beppe Grillo sembra benedire un'ipotetica alleanza Lega-Movimento 5 Stelle. "Salvini è uno che quando dice una cosa la mantiene, che è una cosa rara", ha dichiarato il comico e fondatore del M5S uscendo dall'Hotel Forum di Roma. "Il Governo? Sarà il presidente della Repubblica a dare un incarico", ha poi commentato Grillo, rispondendo alle domande dei giornalisti. Di Maio "lasciatelo lavorare bene, in pace, tranquillo. Decide lui, è uno statista", ha proseguito il comico. "Fico è una persona straordinaria, lo sapete. Lo conosciamo tutti" ha infine concluso Grillo, complimentandosi per l'elezione di Roberto Fico a presidente della Camera dei Deputati. Insomma, rispetto a solo pochi mesi fa, il fondatore del Movimento 5 Stelle sembra non vedere come fumo negli occhi un accordo tra M5S e un'altra forza politica, ma anzi dalle sue parole sembra trasparire una sorta di stima nei confronti di Matteo Salvini, considerato probabilmente più affidabile di altri leader e potenzialmente più vicino alle istanze del Movimento 5 Stelle. Per parlare di governo, però, è ancora presto e bisognerà attendere l'inizio delle consultazioni al Quirinale per capire come evolverà davvero la situazione istituzionale.

Sebbene Lega e M5S insieme avrebbero i numeri per formare un esecutivo che ottenga la fiducia in entrambi i rami del parlamento, è anche vero che Matteo Salvini ha da solo il 17% dei consensi e che Forza Italia osteggerebbe in ogni modo un'alleanza del genere, che escluderebbe di fatto i forzisti. Per costruire un'eventuale governo Lega-M5s, inoltre, sia Salvini sia Di Maio dovrebbero "fare un passo indietro" e trovare un equilibrio sia nella scelta della squadra dei ministri, che non potrebbero essere nominati da una sola parte politica, sia per quanto riguarda la scelta del nome da proporre a capo dell'Esecutivo e al momento sembra che né Di Maio né Salvini abbiano intenzione di rinunciare alla cosiddetta premiership.

774 CONDIVISIONI
Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
La Lega vuole il referendum sul nucleare, Salvini: "Anche per la  Commissione Ue è energia green"
La Lega vuole il referendum sul nucleare, Salvini: "Anche per la Commissione Ue è energia green"
Quirinale, Berlusconi punta al Colle, Salvini lo sostiene: oggi vertice Cdx. Ma Pd e M5s fanno muro
Quirinale, Berlusconi punta al Colle, Salvini lo sostiene: oggi vertice Cdx. Ma Pd e M5s fanno muro
Quirinale, Salvini: "Faremo diversi nomi nelle prossime ore, pericoloso togliere Draghi da Chigi"
Quirinale, Salvini: "Faremo diversi nomi nelle prossime ore, pericoloso togliere Draghi da Chigi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni