Oggi dalle 7 alle 23 si vota per le Elezioni Regionali in Umbria: il 27 ottobre gli elettori della regione rinnoveranno con il proprio voto l'Assemblea Legislativa, eleggendo il nuovo Presidente della Giunta. Un voto non solo locale, ma interessante per testare il gradimento della nuova maggioranza di governo a seguito del Conte Bis.

Per la prima volta, infatti, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico si presentano all'appuntamento elettorale insieme, dando vita a quel patto civico già visto in sede nazionale e candidando Vincenzo Bianconi, Presidente di Federalberghi Umbria. Il centrodestra si presenta unito, con Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia che candidano la senatrice Donatella Tesei, fedelissima di Matteo Salvini.

Ecco tutto ciò che c'è da sapere sulle elezioni regionali in Umbria: come si vota in base alla legge elettorale vigente, quando si vota, come sarà la scheda elettorale, come funziona l'assegnazione delle preferenze, quando si sapranno i risultati e chi sono i candidati.

Come votare alle regionali in Umbria: la legge elettorale

La legge elettorale che regola il voto del 27 ottobre in Umbria è quella introdotta nel 2010, che è stata poi modificata parzialmente nel 2015. Secondo questa legge, si vota in un solo giorno e non è previsto il ballottaggio: il vincitore, che diventa Governatore della Giunta Regionale, è colui che totalizza anche solo un voto in più dei suoi sfidanti.

Nel caso dell'Umbria è presente una sola circoscrizione, quindi i 20 seggi dell'Assemblea vengono assegnati semplicemente seguendo il sistema proporzionale, mentre il ventunesimo seggio è quello del Governatore. La coalizione vincente deve in ogni caso ottenere almeno il 60% dei seggi: se questa possibilità non è avvalorata dai numeri, vengono dati alla coalizione vincente altri seggi fino a raggiungere il 60% dei posti in Consiglio Regionale.

Le preferenze nominali

Per le elezioni regionali è possibile, oltre al candidato Governatore e alle coalizioni, destinare il proprio voto anche a uno o due candidati di una lista. Non è previsto il voto disgiunto, quindi bisognerà votare al massimo due candidati appartenenti alla lista cui si è destinato il proprio voto, pena l'annullamento della scheda.

Per quanto riguarda il sistema delle preferenze, è possibile esprimere un massimo di due preferenze per due candidati che appartengono alla stessa lista e devono essere di genere diverso, quindi uno maschio e uno femmina.

La scheda elettorale per le regionali in Umbria

Ecco il fac simile della scheda elettorale per le Elezioni Regionali in Umbria: verrà consegnata insieme alla matita copiativa una volta recatisi nella sezione del proprio seggio.

Per far sì che la scheda sia valida, e che quindi il proprio voto non venga annullato, bisognerà barrare con una X il nome del candidato Governatore, il simbolo della lista o del partito; è possibile anche esprimere fino a due preferenze nominali per i candidati della lista per cui si è espressa la preferenza. Non è consentito il voto disgiunto.

Elezioni Umbria, la data è il 27 ottobre

Per quanto riguarda la data del voto, è confermato che le elezioni si terranno domenica 27 ottobre, dalle 7 alle 23. Sarà possibile votare entro questo orario, mentre chi una volta scoccate le 23 sarà in fila presso il proprio seggio potrà ancora votare.

Regionali in Umbria, quando si sapranno i risultati

Le operazioni di spoglio delle schede inizieranno subito dopo la chiusura dei seggi, quindi a partire dalle 23 circa. Potrebbero esserci a quell'orario degli exit poll che diano qualche primissima informazione sugli orientamenti di voto degli elettori, ma non è certo che verranno resi disponibili gli exit poll.

I risultati definitivi dovrebbero comunque arrivare in nottata, a spoglio terminato, e quindi saranno disponibili a partire dalle prime ore di lunedì 28 ottobre.

Elezioni Regionali Umbria 2019, i candidati e le liste

Sono otto i candidati che si sfideranno il 27 ottobre per ricoprire il ruolo di Governatore della Giunta Regionale. Tra questi, i più accreditati a vincere sono certamente Donatella Tesei e Vincenzo Bianconi, ovvero i due candidati rispettivamente del centrodestra e del patto civico M5S-PD.

Ecco quali sono tutti i candidati e le rispettive liste per l'appuntamento elettorale in Umbria:

  1. Donatella Tesei, sostenuta da 5 liste: Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Umbria Civica e Tesei Presidente.
  2. Vincenzo Bianconi, sostenuto da 5 liste: Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Europa Verde, Sinistra civica e verde, Bianconi per l'Umbria.
  3. Claudio Ricci, sostenuto da 3 liste: Ricci Presidente, Italia Civica e Proposta Umbria.
  4. Emiliano Camuzzi, sostenuto da 2 liste: Potere al Popolo e Partito Comunista Italiano.
  5. Rossano Rubicondi, sostenuto dalla lista del Partito Comunista.
  6. Giuseppe Cirilli, sostenuto dalla lista del Partito delle buone maniere.
  7. Martina Carletti, sostenuta dalla lista Riconquistare l'Italia.
  8. Antonio Pappalardo, sostenuto dalla lista dei Gilet arancioni.

Cosa dicono gli ultimi sondaggi sulle elezioni in Umbria

Come si sa, in Italia è vietato per legge diffondere sondaggi elettorali nelle due settimane che precedono le elezioni, perchè potrebbero andare a influenzare il voto. Per farsi un'idea delle intenzioni degli elettori è comunque possibile guardare i precedenti sondaggi sui principali candidati.

L'ultima rilevazione, datata al 10 ottobre ed effettuata dall'istituto Noto per Porta a Porta, vedeva in testa Donatella Tesei (47-51%), seguita da Vincenzo Bianconi (39-43%). Terzo posto per Claudio Ricci (5,5-7,5%).

Relativamente ai sondaggi sulle liste e i partiti, il sondaggio effettuato sempre il 10 ottobre da Swg vede la Lega al primo posto con il 38,5% dei consensi; secondo il PD, con il 22,5% dei consensi, e il M5S con il 14% dei voti. Seguono Fratelli d'Italia con il 6,5% e Forza Italia con il 4,5%.