Domani, 26 gennaio, si vota in Emilia Romagna per rinnovare il Consiglio Regionale ed eleggere il Presidente dell'Assemblea Legislativa. Nei 15 giorni precedenti il voto non è più possibile diffondere sondaggi in base alla legge vigente, ma è possibile delineare un trend delle previsioni su chi vincerà scorrendo gli ultimi sondaggi realizzati da diversi istituti statistici.

I principali sfidanti per il ruolo di Presidente della Giunta Regionale sono Stefano Bonaccini (PD, sostenuto da partiti e liste di centrosinistra) e Lucia Borgonzoni (Centrodestra, designata da Matteo Salvini della Lega). Ecco tutti gli ultimi sondaggi sui principali candidati.

L'ultimo sondaggio diffuso il 10 gennaio: Borgonzoni tallona Bonaccini

L'ultimo sondaggio prima della chiusura della diffusione relativa alle proiezioni elettorali è quello divulgato il 10 gennaio ed effettuato tra il 7 e l'8 gennaio. La previsione conferma il trend generale relativo alle proiezioni sul voto in Emilia Romagna, con il candidato del PD in testa, ma non di molto. Se Bonaccini è indicato al 46,5% delle preferenze, Lucia Borgonzoni è al 43,5%. Molto più lontano il candidato M5S Simone Benini, fermo al 6,5%.

Il sondaggio del 9 gennaio per le Elezioni in Emilia Romagna

L'ultimo sondaggio del 9 gennaio, effettuato da Demopolis per Otto e Mezzo, conferma il trend già ravvisato nelle precedenti rilevazioni, con il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini in leggero vantaggio rispetto alla candidata del centrodestra, la leghista Lucia Borgonzoni. Bonaccini si attesta infatti attorno al 46,5%, mentre la sua sfidante si ferma al 44,5%, con una forbice che va dal 42 al 47%. Male per il Movimento5Stelle, il cui candidato Simone Benini si ferma al 6,5%.
Per quanto riguarda i voti di lista, quelle del centrodestra si attestano al 45%, in leggero vantaggio rispetto alle liste del centrosinistra al 44,5%. Il Movimento5Stelle si ferma al 7,8% dei consensi, mentre le restanti liste guadagnano complessivamente non più del 3%.

Regionali Emilia Romagna, sondaggio 30 dicembre: lista della Lega avanti sul Pd

Nel sondaggio diffuso il 30 dicembre 2019, realizzato da Mg Research per Affaritaliani.it, i dati rilevati finora vengono confermati: il presidente uscente Bonaccini è infatti in vantaggio sulla candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni, guadagnando due punti percentuali in più rispetto alla principale avversaria. Bonaccini è attestato al 45,5%, Lucia Borgonzoni al 43,5%. Gli altri candidati seguono lontanissimi: il candidato del Movimento 5 Stelle, Simone Benini, è attestato intorno al 7,5%, tutti gli altri raccolgono complessivamente il 3,5% dei consensi.

Elezioni Emilia Romagna, il sondaggio del 17 dicembre: cresce Bonaccini

Il sondaggio sulle elezioni in Emilia Romagna del 17 dicembre è stato effettuato dall'Istituto Ixè per la trasmissione televisiva "Cartabianca". Secondo questa rilevazione, il candidato della coalizione di centrosinistra e governatore uscente Stefano Bonaccini aumenta la percentuale dei suoi consensi, salendo al 47,2%. Lucia Borgonzoni, la candidata della coalizione di centrodestra appartenente alla Lega di Salvini, resta invece ferma al 40,1%. Il candidato del Movimento5Stelle Simone Benini raccoglie il 7,8% dei consensi; gli altri candidati governatore raggiungono complessivamente il 4,9%.

Elezioni Regionali Emilia Romagna, il sondaggio del 15 dicembre: 15% di elettori incerti

L'ultimo sondaggio sulle Elezioni in Emilia Romagna è quello del 15 dicembre, realizzato da Swg e analizzato dall'Istituto Cattaneo. Più che concentrarsi sull'effettivo gradimento dei candidati, questa rilevazione si focalizza sugli elettori cosiddetti incerti, e rileva che il 15% dei votanti non sa ancora per chi esprimere la propria preferenza. Il campione del sondaggio è di circa 1000 persone ed evidenzia anche altri elementi, come la spaccatura tra le grandi città dell'Emilia Romagna e le aree rurali e periferiche. All'interno della sua analisi, l'Istituto Cattaneo delinea l'elettorato emiliano come "sospeso tra voglia di andare avanti e nostalgia dei valori del passato".

Il sondaggio del 14 dicembre vede Bonaccini (PD) in testa

L'istituto statistico Ipsos ha effettuato un sondaggio per il Corriere della Sera il 14 dicembre: secondo questa rilevazione, Bonaccini si attesta al 44,2%, mentre la candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni è al 42,1%. Si ferma all'8,4% il candidato del Movimento 5 Stelle. Un elemento interessante che viene rilevato dal sondaggio è la considerazione positiva del governatore uscente Stefano Bonaccini non solo dall'area del centrosinistra, ma anche da alcuni elettori del centrodestra (55% di giudizi positivi contro il 42% di pareri negativi).

Regionali Emilia, sondaggio del 12 dicembre

Secondo il sondaggio realizzato da Emg Acqua per Agorà il 12 dicembre, il candidato del Partito Democratico Stefano Bonaccini è in leggero vantaggio sulla candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni. Il Presidente uscente si attesta infatti al 46,5%, mentre Borgonzoni si ferma al 44%. Gli altri candidati raccolgono in totale il 4%, mentre il candidato del Movimento 5 Stelle, il cui nome era ancora ignoto quando è stato effettuato il sondaggio, è dato al 5,5%.

Elezioni Emilia Romagna, sondaggi del 26 novembre

Secondo il sondaggio effettuato dall'Istituto Tecnè per Quarta Repubblica, trasmissione di Rete 4, il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini sarebbe avanti rispetto a Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra. Il candidato del PD, nonché presidente uscente di Regione otterrebbe il 50,5% dei voti, contro il 47,5% dei consensi che otterrebbe Borgonzoni. Sono tre dunque, i punti di differenza di cui può godere al momento il presidente della Regione Emilia Romagna.

Elezioni Emilia Romagna, sondaggio del 17 novembre

Secondo un sondaggio Winpoll pubblicato dal Sole 24 Ore, il vincitore in Emilia Romagna sarà il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini. Due gli scenari considerati dall'Istituto di ricerche: il primo (e anche il più probabile) vede il M5S presentarsi con un suo candidato. In questo caso Bonaccini otterrebbe il 50,7% dei voti, contro 42,1% di Lucia Borgonzoni, la candidata del centrodestra. Il candidato del Movimento 5 Stelle si fermerebbe invece al 6,2%. Nel secondo scenario, in cui si ipotizza che il M5s sostenga Bonaccini, quest'ultimo otterrebbe il 56,2% dei voti, mentre la sua rivale si fermerebbe solo al 42,9%.

Secondo la rilevazione il successo di Bonaccini deriverebbe da un consenso trasversale interno alla regione. Il 69% degli intervistati infatti, dice di avere fiducia in Bonaccini. Alla domanda "Quanta fiducia ha in Stefano Bonaccini?", il 38% degli elettori della Lega ha risposto "molta" o "abbastanza", lo stesso ha fatto il 52% dei sostenitori di Fratelli d'Italia e il 60% di quelli di Forza Italia.

Elezioni Emilia Romagna, sondaggio del 7 novembre

Uno dei primi sondaggi pubblicati riguardo le future elezioni in Emilia Romagna è quello dell'Istituto Emg Acqua e diffuso da Piazza Pulita su La7. Stefano Bonaccini viene considerato la prima scelta nelle intenzioni di voto, ma i voti che lo distanziano dalla sua principale rivale sono molto pochi. I cittadini della regione infatti, si dimostrano piuttosto divisi nella scelta del futuro presidente: il 45,5% di loro voterebbe il candidato PD Stefano Bonaccini, mentre il 44% preferirebbe la candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni.

Se confrontato con le intenzioni di voto il dato che sorprende è il giudizio su quale candidato sia più preparato e competente. In questo caso il candidato del Partito Democratico ottiene il 53% delle preferenze, mentre la candidata del centrodestra solo il 24%. Non solo, le percentuali relative al giudizio sull'onestà e sulla serietà del candidato presentano uno stesso dato: il 53% degli elettori attribuisce a Bonaccini queste qualità, contro il 24% di chi le attribuisce a Lucia Borgonzoni.