316 CONDIVISIONI
Elezione del Presidente della Repubblica 2022
13 Gennaio 2022
12:46

Elezione del Presidente della Repubblica, Salvini: “Centrodestra compatto e convinto su Berlusconi”

Il centrodestra si schiera compatto con Berlusconi per il Quirinale, dice Salvini. Intanto il leader di Forza Italia continua a cercare uno a uno i voti che gli servono in Parlamento.
A cura di Tommaso Coluzzi
316 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezione del Presidente della Repubblica 2022

Berlusconi è il candidato del centrodestra al Quirinale. Matteo Salvini, dopo che nei giorni scorsi si era parlato di dubbi della coalizione sul leader di Forza Italia, ribalta ancora la situazione: "Centrodestra compatto e convinto nel sostegno a Berlusconi, non si accettano veti ideologici da parte della sinistra – dice il segretario della Lega – Spero che nessun segretario e nessun partito si sottraggano al confronto ed alla responsabilità". Salvini ce l'ha con i partiti di centrosinistra, che non si siederanno mai al tavolo unitario a cui lui li vuole portare per parlare della candidatura di Berlusconi. Chiaramente è inaccettabile per il Movimento 5 Stelle, ma ancora di più per Letta e i dem.

Domani, intanto, ci sarà il vertice di centrodestra a Villa Grande, la residenza romana di Berlusconi, dopo i funerali di David Sassoli, a cui parteciperanno anche molti esponenti del centrodestra. Il leader di Forza Italia non molla, chiama di nuovo tutti a raccolta e, nel frattempo, continua a tessere i fili della sua rete, contattando personalmente i grandi elettori che pensa di poter convincere a votarlo. Oltre ai voti che conta già di avere, ovviamente. In un'intervista concessa da Vittorio Sgarbi alla Stampa – dopo che già Enrico Letta lo aveva additato come aiutante nella caccia al voto di Berlusconi – è lo stesso deputato a spiegare: "Lui dice che Draghi non lo vuole votare e allora lo aiuto – racconta – Io chiamo i parlamentari e poi glieli passo". Poi conferma che Berlusconi è convinto di farcela: "Dice che ha cento voti in più rispetto al centrodestra". In realtà, Sgarbi stesso dice che forse di voti ne hanno trovati "una ventina", sono "persone incerte del loro destino". E tra ex grillini e componenti del Misto, il deputato suggerisce a Berlusconi: "L'area dei No Vax è interessante, Silvio è per il vaccino, ma può mandare un segnale a quei parlamentari".

Insomma, per Berlusconi la caccia è aperta. Tanto che ormai è diventata una questione su cui scherzare tra parlamentari: "Non mi ha chiamato e mi sono lamentato – scherza il deputato di Italia Viva, Roberto Giachetti, con Matteo Renzi – È possibile che abbia chiamato tutti tranne me? Eppure mi sono dato da fare in più di un occasione per difenderlo". Dura, invece, la deputata del Partito Democratico e responsabile esteri Lia Quartapelle: "Fare shopping nel gruppo Misto non mi sembra una cosa seria, né che fa onore alla storia di Silvio Berlusconi – spiega a Rainews24 – Su questo bisogna riflettere". E intanto Rosy Bindi propone: "L'uscita dall'Aula per fare l'unica conta vera, quella che avrebbe importanza per far capire chi davvero non vuole Silvio Berlusconi. Io trovo singolare anche solo che si sia pensato seriamente che Berlusconi possa diventare Presidente della Repubblica".

316 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni