2.434 CONDIVISIONI
Elezione del Presidente della Repubblica 2022
20 Dicembre 2021
16:05

Elezione del Presidente della Repubblica, Conte: “Berlusconi non avrà mai i voti dei 5 Stelle”

Il leader del Movimento 5 Stelle ha escluso categoricamente che i suoi parlamentari possano votare Silvio Berlusconi come prossimo Presidente della Repubblica.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.434 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezione del Presidente della Repubblica 2022

Il Movimento 5 Stelle non voterà Silvio Berlusconi nella corsa al Quirinale. Sarebbe stato ai limiti dell'incredibile un appoggio grillino al leader di Forza Italia nell'elezione del prossimo Presidente della Repubblica, ma nei giorni scorsi Giuseppe Conte aveva sapientemente evitato le domande dirette. Oggi, però, intervistato a Tagadà su La7, chiarisce definitivamente: "Su Berlusconi sono stato non dritto, ma drittissimo. Non posso aver creato equivoci su Berlusconi – spiega Conte – Può essere che non sarà formalizzata la sua candidatura, ma se lo sarà non avrà i voti del Movimento 5 Stelle".

Nel giorno in cui Mattarella ha dato il suo ennesimo "ultimo saluto", in questo caso alla Conferenza degli Ambasciatori e delle Ambasciatrici d'Italia nel mondo, Conte non vuol sentir parlare di totonomi: "Non ha senso consumarsi sui singoli". Mentre su Draghi confessa: "Non so che intenzioni abbia, ma candidarsi al Colle appare improprio, non la vedo una sua autocandidatura". In generale, per il leader del Movimento 5 Stelle, ora bisogna concentrarsi sulla manovra, ma presto sarà il momento di discutere del prossimo capo dello Stato.

Il leader del Movimento 5 Stelle si sofferma anche sulla stretta attualità, con un tema su tutti – la variante Omicron – che fa paura agli italiani: "Oggi grazie ai vaccini siamo meglio del resto dei Paesi – spiega Conte – Siamo in vantaggio, le misure sono ancora adeguate ma sta emergendo un dato, ovvero che questa variante Omicron è molto più contagiosa". Ora "aspettiamo i dati, ma lo stress si preannuncia anche da noi". Per combattere la nuova variante "dobbiamo incrementare la terza vaccinazione – continua il leader pentastellato – La durata del green pass potrebbe essere ridotta per avvicinare la terza vaccinazione". Nessun tampone obbligatorio per i vaccinati, però: "La strada non è quella ma la terza vaccinazione, fare un tampone lascia il tempo che trova".

2.434 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni