"Non sono l'amante di Filippo Russotto". Ospite in studio a Quarto Grado, Serena Restivo smentisce le voci di una relazione con il compagno di Gessica Lattuca, la mamma di quattro figli scomparsa da Favara (Agrigento) lo scorso agosto. L'ipotesi di un delitto passionale avvenuto al culmine di una lite per motivi di gelosia è spuntata grazie a due telefonate anonime, nelle quali si fa riferimento anche al motivo del litigio, un paio di orecchini di Gessica, regalati da Filippo Russotto alla Restivo.

Il giallo degli orecchini

Il 3 agosto, alcuni giorni prima della scomparsa, come da lei stessa testimoniato, Serena va a casa casa Russotto a fare le pulizie. In quella circostanza Filippo le regalerebbe un paio di orecchini che qualche tempo prima aveva dato a Gessica. "Sono orecchini Argento 25 made in Italy" dice Serena Restivo nello studio di Gianluigi Nuzzi, Filippo mi aveva detto di averli regalati a Gessica e che le facevano allergia". In linea con questa versione anche la testimonianza del Russotto che afferma di aver dato quegli orecchini (oggi restituiti) a Serena e di averne comprato un nuovo paio a Gessica.

Serena minimizza: "Io e Gessica solo conoscenti"

Serena, che in studio nega di aver mai avuto una relazioni di qualsiasi topo con il Russotto, viene interpellata anche sulla natura dei rapporti con Gessica. "La conoscevo, avevamo lo stesso datore di lavoro, Gaspare V. (salito agli onori delle cronache per un fascicolo che lo vede indagato per un episodio di presunta violenza ai danni della moglie, ndr), ma lei lavorava al bar e io a casa, per questo ci incontravamo di rado e non andavamo oltre un ‘ciao'"."L'ho vista molti anni fa", precisa, sminuendo quel rapporto che nelle prime fasi della scomparsa sembrava molto più comnfidenziale, tanto che il 15 agosto, dopo la scomparsa di Gessica, è a casa sua il Russotto eva a chiedere notizie. "Russotto venne da me con Enzo (fratello di Gessica), volevano chiedermi di Gessica".

Le indagini su Rossotto

Serena, che dal primo momento si è prestata alle telecamere per parlare di Gessica, è stata sentita come persona informata dei fatti e il suo cellulare è finito nelle mani degli inquirenti. Unico indagato nell'inchiesta sulla scomparsa della giovane mamma resta Filippo Russotto. Da settimane ormai l'uomo ha dovuto lasciare il suo appartamento che rimane sotto sequestro in attesa che gli investigatori abbiano ultimato le indagini.