Tragedia familiare questa notte a Palermo, nel quartiere Falsomiele. Una donna ha ucciso il marito, Pietro Ferrara, accoltellandolo mentre dormiva. È stata la stessa uxoricida, Salvatrice Spataro di 45 anni, a chiamare la polizia e a confessare il fatto. Gli uomini della squadra omicidi della mobile intervenuti sul posto stanno cercando di ricostruire quanto avvenuto. Pare che la tensione in casa fosse sempre molto alta negli ultimi tempi, tanto che due dei 4 figli della coppia erano stati allontanati e mandati a dormire dalla nonna. Per l'omicidio, oltre alla donna, in tarda mattina sono stati fermati anche Vittorio di 21 anni e Mario di 20, i due figli maggiorenni di Ferrara. Srebbero stati usati tre coltelli diversi.

Proprio mentre tutti dormivano, la Spataro avrebbe preso un coltello e ripetutamente colpito il marito. Poi lei stessa avrebbe chiamato il 118: "Venite subito… ho colpito con diverse coltellate mio marito mentre dormiva, accanto a me c'è mio figlio, è tutto insanguinato". Pare che il ragazzo si sia sporcato di sangue nel tentativo di rianimare il padre. Quando è arrivato il personale medico, per l'uomo non c’era più niente da fare. Lo stesso staff sanitario del 118 ha chiamato le forze dell’ordine per denunciare l’accaduto.

La 45enne ha poi spiegato il suo gesto alla polizia, adducendo la sua esasperazione per i continui litigi con la vittima. Il corpo di Pietro Ferrara, anche lui 45 anni, è stato trasferito nella camera mortuaria all'ospedale Civico. La Spataro è negli uffici della squadra mobile dove è sotto interrogatorio.