23 Giugno 2022
13:11

“Sono il direttore sportivo dell’Avellino”, e telefona ai calciatori. Denunciato per truffa

Telefona ai calciatori fingendo di essere il direttore sportivo dell’Avellino, il “vero” ds presenta denuncia: tentata truffa e sostituzione di persona.
A cura di Giuseppe Cozzolino
Vincenzo De Vito, ds dell’Avellino Calcio
Vincenzo De Vito, ds dell’Avellino Calcio

Telefona ai calciatori presentandosi come Vincenzo De Vito, direttore sportivo dell'Avellino Calcio, contattandoli a nome suo. Non è chiaro quale fosse lo scopo dell'uomo, se ottenere "soffiate" di calciomercato o "spingere" ad un trasferimento. In ogni caso, questa mattina il verso direttore sportivo avellinese si è recato presso la Digos di Avellino a sporgere denuncia contro ignoti. Lo ha comunicato lo stesso club irpino in una nota ufficiale.

Tentata truffa e sostituzione di persona

L'ipotesi di reato ipotizzata nei confronti dell'uomo è quella di tentata truffa e sostituzione di persona: la Procura di Avellino si sta muovendo per risalire all'autore, l'unico che possa spiegare anche il motivo del gesto. "Ho sporto denuncia a tutela mia e del club per cui lavoro", ha spiegato De Vito, "e a tal proposito ci tengo a ringraziare la Digos e la Procura della Repubblica di Avellino che hanno dimostrato notevole competenza ed immensa professionalità".

Il comunicato dell'Avellino Calcio

Questo il comunicato dell'Unione Sportiva Avellino dopo la denuncia presentata in Procura dal direttore sportivo irpino:

L’ U.S. Avellino 1912 rende noto un episodio che ha visto vittima il direttore sportivo del club Avv. Vincenzo De Vito. Quest’ultimo, in mattinata, si è recato presso la Digos di Avellino per sporgere denuncia per tentata truffa e sostituzione di persona contro un uomo che attraverso utenza telefonica si è presentato a nome del diesse biancoverde contattando alcuni calciatori. “A tutela mia e del club per cui lavoro ho sporto denuncia – ha affermato De Vito – a tal proposito ci tengo a ringraziare la Digos e la Procura della Repubblica di Avellino che hanno dimostrato notevole competenza ed immensa professionalità”.

Insegue i passanti con una pistola, panico ad Avella (Avellino)
Insegue i passanti con una pistola, panico ad Avella (Avellino)
Da Avellino a Leopoli per salvare il cane:
Da Avellino a Leopoli per salvare il cane: "Mia figlia stava male, non mangiava più"
Morto il boss della faida, vietati i funerali di Arturo Graziano a Quindici (Avellino)
Morto il boss della faida, vietati i funerali di Arturo Graziano a Quindici (Avellino)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni